06 Agosto 2020 - 11:56

Distante (Sapar): “Bando di gara e aumento preu insopportabili per le imprese del gioco”

“Se il gioco fa male fa male tutto. Non possiamo fare ipocrisia credendo che il tema del gioco patologico riguarda solo le slot. Se dobbiamo scendere in piazza dobbiamo farlo

12 Dicembre 2019

Print Friendly, PDF & Email

“Se il gioco fa male fa male tutto. Non possiamo fare ipocrisia credendo che il tema del gioco patologico riguarda solo le slot. Se dobbiamo scendere in piazza dobbiamo farlo tutti insieme. I divieti devono valere per tutti o per nessuno. Dobbiamo decidere cosa fare. Nelle nostre aziende nelle nostre sale non entra. I giovani giocano online.

Io voglio che in piazza scendano tutti, non solo i gestori. E’ ora di smettere di trattare la categoria come di serie B. Se così deve essere allora facciamo meglio a vietare il gioca nel suo complesso. A distanza di 14 mesi dal decreto dignità ancora non è stato messo a punto un progetto di riordino del settore. E’ stato anche eliminato il comma 4 dell’art. alla legge di Bilancio che prevede un bando di gara insopportabile per le imprese”.

Lo ha dichiarato il presidente di Sapar Domenico Distante durante la conferenza alla Camera prima della manifestazione dei gestori davanti a piazza Montecitorio.

 

 

PressGiochi