09 luglio 2020
ore 16:47
Home Associazioni Distante eletto alla presidenza della Sapar

Distante eletto alla presidenza della Sapar

L’imprenditore Domenico Distante di Francavilla Fontana (Br), già presidente della delegazione pugliese della Sapar (Servizi Apparecchi per le Pubbliche Attrazioni Ricreative), è stato eletto per il prossimo triennio presidente dell’associazione nazionale che riunisce gli operatori di apparecchi da intrattenimento. Alla carica di vicepresidenti sono stati eletti Andrea Lo Massaro, Patrizio Perla, Sergio D’Angelo, Salvatore Pistoia. In materia di regolamentazione della normativa nazionale sul gioco “la figura del gestore – ha sottolineato Distante – rimane imprescindibile per la tutela del territorio e della legalità. Per questo richiederemo al più presto un ...
SHARE
Distante eletto alla presidenza della Sapar

L’imprenditore Domenico Distante di Francavilla Fontana (Br), già presidente della delegazione pugliese della Sapar (Servizi Apparecchi per le Pubbliche Attrazioni Ricreative), è stato eletto per il prossimo triennio presidente dell’associazione nazionale che riunisce gli operatori di apparecchi da intrattenimento.

Alla carica di vicepresidenti sono stati eletti Andrea Lo Massaro, Patrizio Perla, Sergio D’Angelo, Salvatore Pistoia.

In materia di regolamentazione della normativa nazionale sul gioco “la figura del gestore  – ha sottolineato Distante – rimane imprescindibile per la tutela del territorio e della legalità. Per questo richiederemo al più presto un incontro con le varie istituzioni, in modo da instaurare un dialogo e ottenere le migliori soluzioni per il settore e per i giocatori”.

 

“Il contratto tra gestori e concessionari sarà in primo piano – ha aggiunto l’imprenditore francavillese – ma sarà anche l’occasione per continuare a interloquire su altre tematiche”.  “Il periodo per il settore non è facile ma dobbiamo riprendere il timone in mano per riappropriarci di ciò che ci è stato tolto. Noi siamo con le istituzioni, con la politica, il Governo, i Monopoli e il Mef,vogliamo avere contatti con tutti, interloquire ed ascoltare, ma siamo contrari alle battaglie ideologiche che non servono a nessuno”.

 

Il mondo cambia e cambia anche il ruolo del gestore – ha infine concluso – , ma per quanto fatto per il settore in questi anni crediamo di meritare un posto in primo piano”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN