01 giugno 2020
ore 14:50
Home Estero Direttiva Antiriciclaggio: ecco gli Stati membri che hanno esonerato i prestatori di servizi di gioco d’azzardo

Direttiva Antiriciclaggio: ecco gli Stati membri che hanno esonerato i prestatori di servizi di gioco d’azzardo

SHARE
Direttiva Antiriciclaggio: ecco gli Stati membri che hanno esonerato i prestatori di servizi di gioco d’azzardo

E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea l’elenco degli Stati membri che hanno deciso di esonerare i prestatori di determinati servizi di gioco d’azzardo dalle disposizioni nazionali di recepimento della direttiva (UE) 2015/849 del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a fini di riciclaggio o finanziamento del terrorismo.

Se decide di esonerare, in tutto o in parte, i prestatori di determinati servizi di gioco d’azzardo dalle disposizioni nazionali che recepiscono la direttiva, lo Stato membro notifica tale decisione alla Commissione, fornendo una motivazione fondata su una valutazione del rischio specifico. Uno Stato membro può effettuare o revocare tale notifica in qualsiasi momento. La Commissione comunica tali decisioni agli altri Stati membri A marzo 2020 gli Stati membri che hanno notificato tali decisioni alla Commissione sono i seguenti.

 

Belgio  – Ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 1, della legge belga sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, del 18 settembre 2017: Lotteria nazionale

Cechia – Ai sensi della legge ceca n. 253/2008, del 5 giugno 2008, relativa a misure selezionate volte a contrastare la legittimazione dei proventi della criminalità e il finanziamento del terrorismo: — Giochi del bingo o tombola — Lotterie con premi in denaro — Lotterie con premi in natura — Lotterie istantanee e/o numeriche

Danimarca – A norma dell’articolo 1, paragrafo 5, della legge danese n. 651, dell’8 giugno 2017, in materia di prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo e a norma della comunicazione relativa all’esenzione parziale di taluni giochi dalla legislazione sul riciclaggio del denaro, del 26 giugno 2017: — Scommesse locali — Giochi del bingo — Tombola — Apparecchi da gioco che erogano la vincita in contanti — Lotterie, Klasselotteriet («lotterie a classi») e lotterie senza scopo di lucro — Gioco del poker nei casinò tradizionali — Bingo online — Giochi manageriali — Concorsi a premi via SMS o simili

Estonia – Secondo la definizione di cui all’articolo 6 della legge estone sul gioco d’azzardo, del 15 ottobre 2008, in conformità della legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, del 26 ottobre 2017: — Lotterie commerciali

Finlandia – In conformità del capo 1, sezione 3, punto 4, della legge finlandese sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, del 28 giugno 2017 (444/2017): — Slot-machine al di fuori dei casinò

Germania – Ai sensi della sezione 2, paragrafo 1, punto 15, della legge tedesca del 2017 sul rilevamento degli utili derivanti da reati gravi («legge sul riciclaggio di denaro»): — Totalizzatori se gestiti da associazioni, ai sensi della sezione 1 della legge tedesca in materia di scommesse sulle corse e lotterie — Giochi del bingo — Macchine da gioco al di fuori dei casinò, a norma della sezione 33c del Codice dell’industria tedesco — Lotterie autorizzate dalla legislazione dello Stato e lotterie sociali

Irlanda – Secondo le definizioni di cui alla sezione 25, punto 8, della legge irlandese del 2010 sulla giustizia penale (riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo), modificata, e all’articolo 3 del decreto (Statutory Instrument) 487/2018: — Giochi del bingo — Sale giochi — Lotterie — Gioco del poker nei casinò tradizionali

Svezia – In conformità dell’articolo 20 della legge svedese relativa alle misure contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo (SFS 2017:630) e degli orientamenti per le norme e il parere generale dell’autorità svedese per il gioco d’azzardo 2017:2: — Giochi del bingo approvati dall’autorità sul gioco d’azzardo ai sensi dell’articolo 42, primo comma, seconda frase, della legge svedese sulle lotterie (1994:1000) — Macchine da gioco che erogano la vincita in natura — Macchine da gioco che erogano la vincita in contanti e macchine a gettone che sono in funzione in virtù di un’autorizzazione a norma dell’articolo 26 della legge sulle lotterie — Lotterie effettuate in virtù di un’autorizzazione o una registrazione ai sensi degli articoli 16 e 17 della legge sulle lotterie e che sono organizzate da associazioni che operano principalmente in un unico comune o, nel caso in cui le lotterie siano svolte in più comuni, all’interno della medesima regione — Lotterie effettuate in virtù di un’autorizzazione a norma dell’articolo 16 della legge sulle lotterie e svolte in più regioni — «Lotterie effettive» a norma dell’articolo 4 della legge sulle lotterie, che sono svolte sulla base di un’autorizzazione a norma dell’articolo 45 della legge sulle lotterie e distribuite tramite un agente — Giochi di roulette, dadi e carte effettuati in conformità dell’articolo 32 della legge sulle lotterie.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN