25 Settembre 2020 - 11:13

Di Gioia (Psi): “La produzione dei tagliandi del Lotto sia affidata al Poligrafico di Foggia”

Ad un anno mezzo dall’emanazione del decreto del Ministero dell’economia e delle finanze per l’«individuazione delle carte valori» affidate ex lege all’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, nel quale fu

17 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

Ad un anno mezzo dall’emanazione del decreto del Ministero dell’economia e delle finanze per l’«individuazione delle carte valori» affidate ex lege all’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, nel quale fu inserita anche la produzione degli scontrini del gioco del lotto, la produzione dei tagliandi del gioco lotto è ancora affidata alle ditte grafiche fiduciarie di Lottomatica, che, lavorerebbero senza ottemperare alle normative vigenti relative alla produzione delle carte valori. Lello Di Gioia del Partito socialista Italiano ha portato ieri la questione in Parlamento chiedendo al Ministero dell’Economia di assegnare alla cartiera di Foggia del Poligrafico e Zecca dello Stato quanto previsto dal decreto del Ministero.

“I vari interventi dei sindacati, al fine di ripristinare quanto stabilito dallo stesso Ministero, – ha dichiarato Di Gioia – non hanno avuto sinora alcun esito. Nel dicembre 2013, durante il dibattito sulla legge di    stabilità, i deputati del territorio si adoperarono sul piano parlamentare perché non passassero gli emendamenti che prevedevano la privatizzazione della produzione di alcune «carte valori», affinché tale appalto restasse affidato al Poligrafico dove da anni venivano realizzati circa i 2/3 della suddetta lavorazione; il Governo pro tempore, in quella sede aderì alle richieste formulate dai parlamentari della provincia di Foggia; per questo appare del tutto insensato che si sia giunta ad una situazione di questo genere che rischia, stante la possibile chiusura della storica macchina «continua», di determinare ulteriori problemi occupazionali in un territorio già in estrema difficoltà”.

PressGiochi