28 Settembre 2020 - 23:31

Delega fiscale. Decreto giochi in Consiglio dei Ministri tra il 20 e il 27 giugno

Dai giochi all’evasione fiscale, dal catasto alla riscossione, i decreti in arrivo vanno a dare corpo alla delega fiscale. Il governo punta a portare i testi in Consiglio dei ministri

01 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

Dai giochi all’evasione fiscale, dal catasto alla riscossione, i decreti in arrivo vanno a dare corpo alla delega fiscale. Il governo punta a portare i testi in Consiglio dei ministri entro il 20 o al massimo il 27 giugno.

Per quanto riguarda gli apparecchi da gioco, si ricorda il passaggio alla tassazione sul margine. Secondo le ultime bozze, dal 1° luglio 2015, i giochi saranno sottoposti a imposta mediante un «prelievo erariale unico» sulla base imponibile, costituita «dalla differenza tra le somme giocate e le vincite corrisposte»: il prelievo massimo sarà del 60% per le slot machine, al 50% per le VLT, al 20% per le scommesse e i giochi a distanza e al 42% per il bingo.

 

Ferri (Sott.segr. Giustizia): “Legge Baretta: finalmente una normativa uniforme su tutto il territorio nazionale”

 

Mirabelli (Pd): “Newslot: ok a limiti orari dai comuni, no a distanziometri”

 

PressGiochi