18 agosto 2019
ore 15:39
Home Newslot & Vlt Decretone: niente reddito di cittadinanza per i vincitori al gioco

Decretone: niente reddito di cittadinanza per i vincitori al gioco

SHARE
Decretone: niente reddito di cittadinanza per i vincitori al gioco

Il decreto del Governo giallo-verde al quale ha lavorato in queste settimane il Parlamento su pensioni e reddito di cittadinanza prevede il divieto di utilizzare il beneficio economico per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità.

La finalità dichiarata è quella di prevenire e contrastare fenomeni di impoverimento e l’insorgenza del disturbo da gioco d’azzardo (DGA) (in luogo del riferimento al contrasto di fenomeni di ludopatia). Tuttavia, come segnalano i tecnici del Senato, non sono previste, in ogni caso, procedure di verifica dell’utilizzo del contante né sanzioni relative al suddetto divieto.

Nel corso dell’esame alla Camera è stato, inoltre, specificato che la perdita dei requisiti si verifica anche nel caso di acquisizione del possesso di somme o valori superiori alle soglie di cui all’art 2, c. 1, lett. b), n. 3) (ossia 6.000 euro, incrementati ricorrendo determinate condizioni – cfr la relativa scheda di lettura), conseguente a donazione, successione o vincite (fatto salvo quanto previsto dall’art. 5, c. 6) e deve essere comunicata entro quindici giorni dall’acquisizione.

PressGiochi

 

Decretone: la ritenuta sulle vincite del “10&Lotto” sale all’11%

Decretone: il testo definitivo conferma l’aumento al Preu delle Awp

Decretone: uso della tessera sanitaria al via con le slot machine connesse da remoto

Decretone: ok al pagamento di un corrispettivo una tantum per i nulla osta Awp

Decretone: versamenti del Preu maggiorati del 10%

Decretone: aumentano le sanzioni e i controlli, stretta a totem e gioco illegale

Decretone: niente reddito di cittadinanza per i vincitori al gioco

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN