01 Agosto 2021 - 13:22

Decadenza sala Vlt. Consiglio di Stato respinge sospensiva a causa del Covid-19

Il consiglio di Stato ha respinto la domanda di sospensiva presentata da un operatore di gioco di Bolzano contro la sentenza del T.R.G.A. – SEZIONE AUTONOMA DI BOLZANO relativa al

23 Marzo 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio di Stato ha respinto la domanda di sospensiva presentata da un operatore di gioco di Bolzano contro la sentenza del T.R.G.A. – SEZIONE AUTONOMA DI BOLZANO relativa al provvedimento di decadenza della sala giochi dedicata alle Vlt emesso dal Comune.

Come ha spiegato il CdS: “a prescindere dalle questioni di merito dedotte in giudizio, da esaminare in sede di cognizione piena ed esauriente – non sono ravvisabili esigenze cautelari specifiche da soddisfare fino alla camera di consiglio per la trattazione collegiale della domanda cautelare come di seguito fissata (anche tenuto conto dell’attuale sospensione dell’attività delle sale gioco in forza della disciplina, statale e provinciale, in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19)”.

 

Palazzo Spada ha quindi fissato per la trattazione collegiale della domanda cautelare la camera di consiglio del 23 aprile 2020.

 

PressGiochi