20 Settembre 2020 - 20:14

Ddl Buona scuola. La Commissione Bilancio inizia a tagliare gli emendamenti sui giochi

Sia presso la Commissione Bilancio che presso la comm. Istruzione del Senato prosegue incessante l’esame degli emendamenti presentati in sede referente dai vari gruppi politici al disegno di legge sulla

18 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sia presso la Commissione Bilancio che presso la comm. Istruzione del Senato prosegue incessante l’esame degli emendamenti presentati in sede referente dai vari gruppi politici al disegno di legge sulla Buona scuola. Come avevamo scritto nei giorni scorsi, la Commissione Bilancio in merito alle proposte di innalzamento del Preu sugli apparecchi da gioco e della tassa sulle ‘vincite’ ha espresso la necessità di acquisire una relazione tecnica per la valutazione delle proposte perché comportano maggiori oneri per le finanze pubbliche.

Nell’esaminare gli oltre tremila emendamenti arrivati al dl sulla Buona scuola, di cui oltre una settantina quelli riferiti al settore del gioco, la Commissione programmazione economica, bilancio, ha espresso, per quanto di propria competenza, parere contrario, ai sensi dell’articolo 81 della Costituzione, su quattro proposte presentate dal Pd nelle quali si chiedeva che “ a decorrere dall’anno 2015 mediante l’applicazione di un prelievo pari all’1 per cento sulle vincite derivanti da una singola giocata effettuata sugli apparecchi e congegni di cui all’articolo 110, comma 6, lettera b), del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, collegati in rete. Il prelievo sulle vincite è operato all’atto del pagamento delle somme a credito del giocatore e versato dal concessionario unitamente al primo versamento utile della quota della raccolta del gioco dovuta all’erario. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze sono definite le modalità applicative, a decorrere dall’anno 2016, del prelievo sulle vincite con particolare riferimento alla corretta determinazione della base imponibile, alle modifiche tecnologiche dei sistemi hardware e software e alla partecipazione dei concessionari, dei produttori dei sistemi, nonché della SOGEI quale partner tecnologico dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli”.

 

Ddl Buona scuola. Pd compatto con nuove richieste ai giochi; ma intento la Comm. Costituzionale mette in dubbio la Riforma

PressGiochi