19 Gennaio 2021 - 19:30

Danimarca. I ricavi dei giochi diminuiscono del 5% su base annua

I ricavi dei giochi danesi sono diminuiti del 5% su base annua nel terzo trimestre a 1,53 miliardi di DKK. Secondo i dati del regolatore nazionale Spillemyndigheden, le entrate lorde dei giochi sono diminuite nella maggior parte dei mercati verticali con il calo delle scommesse sportive e dei casinò online che hanno contribuito maggiormente al declino generale.

23 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

I ricavi dei giochi danesi sono diminuiti del 5% su base annua nel terzo trimestre a 1,53 miliardi di DKK. Secondo i dati del regolatore nazionale Spillemyndigheden, le entrate lorde dei giochi sono diminuite nella maggior parte dei mercati verticali con il calo delle scommesse sportive e dei casinò online che hanno contribuito maggiormente al declino generale.

Le scommesse sportive, che sono rimaste colpite dalla pandemia, hanno visto un GGR di 558 milioni di DKK, in calo dell’11% su base annua ma in aumento del 50% rispetto al secondo trimestre. Il GGR del casinò online, a 555 milioni di DKK, è diminuito sia su base annua che rispetto al trimestre precedente, in calo del 2% rispetto al 2019 e del 18% rispetto al secondo trimestre.

I ricavi delle macchine da gioco sono diminuiti leggermente su base annua, in calo dell’1% a 334 milioni di DKK, mentre i ricavi dei casinò tradizionali sono aumentati rispetto ai livelli del 2019, con un aumento del 6% a 87 milioni di DKK. Spillemyndigheden ha dichiarato: “Le scommesse sono state significativamente influenzate dal Coronavirus nel secondo trimestre del 2020 perché molti eventi sportivi sono stati cancellati o rinviati. Tuttavia, nel terzo trimestre del 2020 il mercato è nuovamente aumentato. Il motivo per cui il trimestre più recente rappresenta il secondo GGR più basso dal secondo trimestre del 2017 potrebbe essere che la stagione calcistica autunnale è iniziata più tardi rispetto al passato a causa del Coronavirus”.

La Danimarca ha annunciato l’apertura di una finestra per le domande di licenze per casinò terrestri fino al 29 gennaio. L’autorità di regolamentazione del gioco ha recentemente pubblicato dati che mostrano che la Danimarca ha la seconda percentuale più alta di partecipazione all’igaming in Europa.

 

 

 

 

PressGiochi