28 Settembre 2020 - 20:56

Dalmine (Bg). Il sindaco Alessio: “Non solo sgravi ai locali no slot, ma anche a chi aderisce al codice etico”

  Il comune di Dalmine nel Bergamasco ha fissato un incontro per il 22 giugno prossimo dove saranno presentati anche i primissimi dati relativi alla mappatura dei locali con installato

16 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

 

Il comune di Dalmine nel Bergamasco ha fissato un incontro per il 22 giugno prossimo dove saranno presentati anche i primissimi dati relativi alla mappatura dei locali con installato apparecchi da gioco censiti sul territorio e le azioni che si stanno realizzando  in collaborazione con i numerosi  partner, parter con i quali.  Questo comune ha infatti concesso attraverso recenti modifiche al regolamento sgravi fiscali non solo ai locali no slot, ma anche coloro che aderiscono al “codice etico”, un’ulteriore azione “teorica” di costruzione di rete contro il GAP.

“Il codice etico – ha dichiarato il sindaco di Dalmine Lorella Alessio, presidente dell’assemblea dei Sindaci – è uno strumento condiviso al tavolo inter-istituzionale costituito presso l’Ats ed ha visto coinvolti oltre al Dipartimento dipendenze della stessa Ats, rappresentanti della questura, delle polizie locali, delle associazioni dei consumatori, dei gruppi di auto-mutuo aiuto, degli enti accreditati, di numerose associazioni che si occupano di prevenzione e cura del gioco d’azzardo patologico”.

“Riconoscere lo sgravio fiscale non solo a coloro che dismettono apparecchi da gioco ma anche a quanti decidono di sottoscrivere il codice etico promosso dall’Ats, è un tentativo di promuovere azioni che vadano nella direzioni culturale ed educativa di ricercare punti di incontro tra la situazione legislativa attuale che permette tale attività e processi che possano tutelare e proteggere le persone più deboli”.

 

Dalmine (BG). Sconto sulla Tari per i locali senza slot machine

 

PressGiochi