31 Ottobre 2020 - 17:51

Dall’inizio della pandemia, bloccati in Europa 90mila siti di gioco online

Il numero di domini di gioco d’azzardo online bloccati in 17 paesi europei segnalanti è aumentato del 17% a oltre 90.000 durante la prima metà del 2020. Il numero totale

20 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il numero di domini di gioco d’azzardo online bloccati in 17 paesi europei segnalanti è aumentato del 17% a oltre 90.000 durante la prima metà del 2020.

Il numero totale di URL bloccati in tutta Europa era pari a 93.623 al 30 giugno 2020, con un aumento su base annua di poco superiore al 42%, secondo i dati elaborati da VIXIO GamblingCompliance. Le liste di blocco del gioco d’azzardo online si sono espanse in tutti i paesi europei poiché i governi hanno tentato di reprimere le attività offshore, concentrandosi sull’arresto degli operatori senza licenza che si rivolgono ai clienti nella loro giurisdizioni.

Le block list dettano i nomi di dominio senza licenza che devono essere bloccati dai provider di servizi Internet (ISP) e, in alcuni casi, dai processori di pagamento, in una determinata giurisdizione. In Italia, il dl Agosto, approvato la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri, ha previsto che l’ADM possa ordinare ai fornitori di connettività alla rete internet la rimozione delle iniziative di chiunque offra o pubblicizzi prodotti o servizi, secondo modalità non conformi a quelle definite dalle norme vigenti nel settore.

 

La maggior parte della crescita dei siti oscurati da inizio anno è arrivata dalla Turchia, con poco meno di 16.000 nuovi domini aggiunti alla blocklist nella prima metà del 2020 rispetto ai 17.400 nello stesso periodo dell’anno scorso.

Escludendo la Turchia, il numero di nomi di dominio in blocklist segnalati in Europa è aumentato del 38% o 11.892 su base annua, in lieve aumento rispetto a una crescita equivalente del 33% o 9.416 nell’anno fino a giugno 2019.

Cipro ha continuato la sua traiettoria di blocco dei siti Web verso l’alto aggiungendo 4.507 domini nell’anno fino a giugno 2020, portando il numero totale di URL bloccati a 13.239, più del doppio del numero totale di domini di due anni prima.

Nel frattempo, le aggiunte alla blocklist del Ministero delle finanze polacco sono diminuite del 10% su base annua, vietando 4.105 siti web nell’anno fino a giugno 2020 rispetto ai 4.538 dell’anno precedente.

Play Legally, l’associazione polacca del settore del gioco d’azzardo, ha iniziato a fare pressioni per un nuovo regolatore polacco dedicato al gioco d’azzardo a causa dei gravi ritardi tra l’invio di un dominio senza licenza e l’aggiunta alla blocklist.

L’impatto del Coronavirus sull’industria del gioco d’azzardo europea nei primi mesi del 2020 non può essere sottovalutato, poiché la cancellazione iniziale di eventi sportivi e la chiusura dei locali fisici hanno costretto gli operatori a concentrarsi sul potenziale online non sfruttato.

L’impulso nell’applicazione della blocklist europea è generalmente continuato senza sosta, con una mezza dozzina di giurisdizioni monitorate da VIXIO GamblingCompliance che hanno aumentato significativamente l’attività di blocco dei domini nei sei mesi fino a giugno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La blocklist svedese è stata inizialmente pubblicata nel dicembre 2019, in coincidenza con la nuova strategia della Swedish Gambling Authority (SGA) contro le attività di gioco illegali. Un elenco con licenza è seguito nell’aprile 2020, con entrambi gli elenchi da quando si sono espansi a centinaia di domini a giugno 2020.

La prima, doppia lista di blocco del gioco d’azzardo online della Svizzera nel settembre 2019 conteneva oltre 100 domini, un totale che è cresciuto fino a raggiungere i 338 al 30 giugno 2020, essendo pubblicato prevalentemente dalla Lotteria svizzera e dalla Commissione scommesse (Comlot) piuttosto che dalla Commissione federale di gioco (ESBK).

Altrove, le commissioni delle telecomunicazioni ucraine hanno bloccato 30 indirizzi web nel febbraio 2020, inclusi operatori come Pinnacle, PartyCasino di GVC e RedKings Casino.

Più a est, nel marzo 2020, il massimo funzionario delle forze dell’ordine della Cina ha emesso un avvertimento contro gli operatori di gioco d’azzardo online, poiché una annunciata lista di blocco delle organizzazioni straniere di gioco d’azzardo sembra imminente per superare il “caos” dell’attività transfrontaliera.

In tal modo, le liste di blocco stanno diventando uno strumento sempre più importante per le autorità di regolamentazione e le istituzioni per combattere le operazioni online senza licenza. Ogni giurisdizione ha una metodologia diversa quando pubblica tali elenchi di blocco, con alcuni governi che aggiornano l’elenco di blocco ogni settimana, altri mensilmente e alcuni quasi quotidianamente.

PressGiochi