27 Novembre 2022 - 08:44

Dalle aziende i segnali di una forte ripresa per il mercato italiano nel primo semestre 2022

Perdurando l’assoluta mancanza di dati di fonte istituzionale sull’andamento della raccolta (i dati 2021 verranno presentati da ADM per fine settembre, ndr) , qualche indicazione possiamo trarla dalle semestrali delle

08 Settembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Perdurando l’assoluta mancanza di dati di fonte istituzionale sull’andamento della raccolta (i dati 2021 verranno presentati da ADM per fine settembre, ndr) , qualche indicazione possiamo trarla dalle semestrali delle maggiori aziende internazionali attive nella nostra penisola. Poiché il raffronto con il primo semestre 2021 è assolutamente impari, dato che in quel periodo il mercato retail era totalmente fermo causa Covid, i dati assoluti (online+retail) del fatturato delle aziende considerate sono tutti positivi.

Da sottolineare la flessione denunciata da IGT nel comparto dei giochi ad estrazione, che non viene compensata dall’ulteriore crescita della raccolta G&V. Significativo notare il dato Sisal (primo quarto 2022) per cui il ritorno del marcato a terra ha eroso circa il 6% alla raccolta dell’online. Grande slancio per la Nuova Lottomatica dall’acquisizione delle società facenti parte del vecchio gruppo, che la rendono leader assoluta nel settore apparecchi, dal quale provengono eccellenti riscontri. Anche Cirsa e Novomatic confermano il ritorno in auge del settore AWP, mentre quello delle VLT ha provocato una flessione nel bilancio della casa spagnola.

Per Sisal – confluita definitivamente in Flutter il 5 agosto – sono disponibili solo i dati del 1Q, nel quale i ricavi totali consolidati sono pari a 205,8 milioni di €, con un incremento del 62% rispetto ai 127 mln di € realizzati al 31 marzo 2021. Questi risultati riflettono una forte crescita del segmento Retail, che vede i ricavi salire dai € 33,1 mln del Q1 2021 ai 114,5 mln del Q2 2022. Il segmento Online ha ottenuto ricavi per €66,1 mln nel primo trimestre del 2022, in riduzione del 6%, come conseguenza della riapertura del canale retail. I ricavi del segmento internazionale risultano in crescita a €25,1 mln, +6% rispetto ai 23,8 mln dei primi tre mesi dell’esercizio precedente. Nel primo trimestre del 2022, la Società ha fatto registrare un EBITDA consolidato pari a €76,5 mln, +49% rispetto ai 51,5 mln di € al 31 marzo 2021, mentre risulta che alla chiusura del semestre l’Ebitda è cresciuto del 51% a 120 mln di sterline.

Snaitech ha visto proseguire i trend positivi dalla seconda metà del 2021, grazie alla conferma del business online, alla ripresa del retail e al buon andamento delle scommesse sportive. La performance B2B è stata guidata da “un forte slancio” delle Americhe, in particolare Caliplay in Messico, oltre a una “buona performance” nelle altre operazioni, incluso Live Casino. Non vi sono informazioni più dettagliate in quanto la casa madre Playtech ha pubblicato sinora solo il bilancio FY 2021.

La IGT denuncia una sofferenza sul fronte italiano (Lotto e Gratta&Vinci), corrispondente al -18% del fatturato, passato da 353 a 288 mln di dollari. Ad una vendita delle lotterie istantanee ben superiore alle aspettative ha corrisposto una flessione inattesa del comparto dei giochi ad estrazione, nonostante l’introduzione (marzo) dell’opzione MillionDay Extra.

La “Nuova” Lottomatica, partita ufficialmente il 26 gennaio scorso, nel settore Online registra una raccolta pari a € 4.257,1 mln per il periodo di sei mesi chiuso al 30 giugno, con un incremento del 55% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (€ 2.745,8 mln) beneficiando dell’acquisizione di Lottomatica Scommesse (fusa in GoldBet dal 1° giugno 2022), Lottomatica Videolot Rete e Big Easy. Nel settore Betting Retail la raccolta si attesta a € 1.216,4 mln. La raccolta del settore Gaming Machines ammonta a € 5.397,7 grazie alle 62.702 AWP  operative al 30 giugno 2022, che hanno raccolto € 2.284,3 mln, e alle 19.831 licenze VLT da cui sono derivati incassi per 2.960,1 mln. La raccolta complessiva del settore Retail & Street Operations ammonta a € 1.287,2.

Cirsa, per l’Italia, annuncia che la percentuale dell’Ebitda semestrale (250,3 mln) attribuibile al mercato italiano è del 3,7%, mentre per l’intero anno 2021 era soltanto dello 0,8%. Per quanto riguarda la Slot machines, ha visto crescere il fatturato delle slot (da 6,932 a 7,284 mln EUR, + 5.1%, mentre quello delle VLT è leggermente diminuito: da 2,394 a 2,381 (-0,5%).

Novomatic sul mercato italiano (che costituisce il terzo migliore dopo Germania e Austria) ha visto aumentare le entrate di 120,3 mln. Per quanto concerne la divisione Gaming Technology (noleggio di terminali di gioco  tramite modelli di compartecipazione agli utili) ha fatturato € 69.1 mln nel 1H, rispetto ai € 10.7 mln dell’anno precedente. La maggior parte degli introiti della divisione Gaming Operations sono generati dal gioco terrestre: le compagnie italiane rientranti in questo novero hanno prodotto introiti per € 85.9 mln, +61.9 million (+257.9%) rispetto al 2021.

Entain ha annunciato nel suo report semestrale che il 9% del suo NGR globale (636 mln di sterline) è stato generato dalle sue aziende italiane, Eurobet e Gioco Digitale. Nonostante ciò registra una flessione delle entrate nell’ordine del 12%.

Marco Cerigioni – PressGiochi

×