19 Settembre 2020 - 14:13

Dal Tar Sicilia decisione importante per i CTD

I CTD si limitano “semplicemente a trasmettere le proposte”: è questa la chiave su cui si basa la recente decisione del Tar Sicilia, sezione di Catania, che ha espresso un

18 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

I CTD si limitano “semplicemente a trasmettere le proposte”: è questa la chiave su cui si basa la recente decisione del Tar Sicilia, sezione di Catania, che ha espresso un parere molto importante in cui si evidenzia chiaramente il diverso ruolo, e quindi la diversa posizione giuridica, tra il bookmaker che organizza e gestisce il gioco e il titolare del Centro di Trasmissione Dati. Quanto emerge da questa nuova pronuncia, seguita ad una richiesta di B2875 di sospendere in via cautelare un diniego della licenza ex art. 88 Tulps, avrà senza dubbio un impatto immediato sul sistema della responsabilità penale dei CTD ma, ancora più certamente, sarà un ulteriore tassello nel mosaico di dubbi e incertezze relativi alla Legge di Stabilità 2015 che ha previsto un meccanismo di adesione diretta del CTD, basandosi sul principio secondo cui la scommessa si conclude in Italia. Il team legale di B2875 non esclude che nei prossimi giorni vi siano ulteriori pronunce amministrative che, sulla scia della decisione dei Giudici Amministrativi siciliani, mettano in discussione il regime delle adesioni concepito dalla Stabilità e predisposto dai Monopoli di Stato nel gennaio del 2015.

 

PressGiochi