08 Giugno 2023 - 18:07

Conto riassuntivo del Tesoro: nel primo trimestre, 1,8 mld di incassi dalle tasse sulle attività da gioco

Nel corso del primo trimestre di questo 2023 ammontano a 1.862 milioni gli incassi per entrate del bilancio dello Stato derivanti da Tasse e imposte su attività di gioco. Occorre

11 Maggio 2023

Print Friendly, PDF & Email

Nel corso del primo trimestre di questo 2023 ammontano a 1.862 milioni gli incassi per entrate del bilancio dello Stato derivanti da Tasse e imposte su attività di gioco.
Occorre sottolineare che dall’anno 2023 sono state introdotte alcune modifiche ai criteri di registrazione dei capitoli di bilancio tra le entrate tributarie e le entrate extratributarie. In particolare il capitolo relativo al gioco del lotto , che fino al 2022 faceva parte delle entrate tributarie (cap. 1801), categoria delle imposte indirette, nel 2023 viene considerato entrata extratributaria.
Scompare quindi la categoria relativa a ‘lotto, lotterie ed altre attività di gioco’ e le varie voci rientrano nella categoria ‘Tasse e imposte su attivita’ di gioco’.
Come riporta il Conto riassuntivo del Tesoro, 1.534 mln di euro sono relativi al Prelievo erariale dovuto ai sensi del decreto legge del 30 settembre 2003, n. 269, sugli apparecchi e congegni di gioco, di cui all’art. 110, comma 6, del regio decreto n. 773 del 1931;
sono 178 mln i proventi delle attività di gioco;
96,7 mln per la Quota del 40 per cento dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici;
23,8 mln dal diritto fisso erariale sui concorsi pronostici.
Analizzando le altre voci, presenti nel conto riassuntivo del Tesoro, sono 120 milioni i proventi relativi ai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento ed intrattenimento ed ai giochi numerici a totalizzatore nazionale;
531mila euro il versamento di somme da parte dei concessionari di gioco praticato mediante apparecchi di cui all’articolo 110, c. 6, t.u. di cui al r. d. 18 giugno 1931, n. 773;
293 milioni relativi ai proventi del Lotto.
A gennaio-marzo 2023 ammontano a 43 milioni i proventi derivanti dal gioco del bingo, e a 148,7 milioni la ritenuta del 6 per cento sulle vincite del gioco del lotto. Sono 80,4 mln dalla quota del 35 per cento dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici.
I proventi derivanti dalla vendita dei biglietti delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea sono 414 milioni.
Tra le imposte sugli affari, ammonta a 57,4 mln la Quota del 25 per cento dell’imposta unica sui giuochi di abilità e sui concorsi pronostici e a 9,4 mln l’Imposta sugli intrattenimenti.
Sono infine, 228 mln le poste correttive delle entrate da giochi e lotterie presenti nei Pagamenti per spese di bilancio.

PressGiochi