22 Gennaio 2021 - 18:00

Contenzioso tributario: nel terzo trimestre calano le liti relative ad ADM

Il terzo trimestre registra una ripresa del contenzioso tributario dopo il periodo di contrazione causato dalle misure emergenziali Covid-19: i nuovi ricorsi crescono del 17,4% su base annua. Le definizioni

18 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il terzo trimestre registra una ripresa del contenzioso tributario dopo il periodo di contrazione causato dalle misure emergenziali Covid-19: i nuovi ricorsi crescono del 17,4% su base annua.
Le definizioni diminuiscono su base annuale del 28,8%, mentre il raffronto con il secondo trimestre 2020 registra un aumento dei provvedimenti depositati pari al 24,6% correlato alla ripresa dello svolgimento delle udienze.

Presso le Commissioni tributarie provinciali, la distribuzione delle nuove liti per ufficio impositore evidenzia che la crescita, rispetto al 2019, riguarda il contenzioso verso l’Agenzia delle Entrate (+2,44%, pari a +173 ricorsi) e gli Enti territoriali (+101,59%, pari a +5.891 ricorsi), mentre per i restanti enti si registra una riduzione dei ricorsi: AE-Riscossione (-10,45%, pari a -400 ricorsi), gli Altri Enti (-24,41%, pari a -1.003 ricorsi) e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (-23,23%, pari a -72 ricorsi).

L’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è tra gli Enti impositori che registrano la percentuale più alta di esiti completamente favorevoli con il 61,46%, il cui valore economico (pari a 13,93 mln) costituisce il 80,54% del valore complessivo delle controversie definite in cui è parte lo stesso Ente.

Questo dato viene confermato anche presso le Commissioni tributarie regionali dove ADM registra il 58,55% di appelli risolti con successo, il cui valore economico è di 51,02 mln di euro, pari al 59,02% del valore complessivo degli appelli attivati contro lo stesso Ente.

PressGiochi