29 Settembre 2020 - 22:05

Consumi. Si riduce a febbraio la spesa per giochi e lotterie

L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) registra a febbraio 2015 un calo dello 0,1% rispetto a gennaio ed una crescita dello 0,4% su base annua. In termini di media mobile a

03 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) registra a febbraio 2015 un calo dello 0,1% rispetto a gennaio ed una crescita dello 0,4% su base annua. In termini di media mobile a tre mesi l’indicatore, pur in modesto rallentamento, conferma la tendenza al miglioramento in atto dall’estate dello scorso anno e anche la valutazione di gennaio è stata rivista al rialzo da -0,1% a +0,2% in ragione del buon andamento delle vendite al dettaglio.

Il modesto calo registrato dall’ICC a febbraio rispetto a gennaio riflette il risultato di un’invarianza della domanda per i servizi e di un calo della domanda di beni. Relativamente alle singole macro funzioni di spesa, la tendenza al ridimensionamento, seppur modesto, ha riguardato anche i beni e servizi ricreativi (-0,1%) tra i quali rientrano anche i giochi, concorsi e pronostici.

Su base annua si registra per la categoria beni e servizi ricreativi una riduzione dei consumi pari allo 0,3%.

PressGiochi