14 ottobre 2019
ore 03:40
Home Cronaca Cesena: emessi 10 ordini di chiusura per sale giochi non in regola con il distanziometro

Cesena: emessi 10 ordini di chiusura per sale giochi non in regola con il distanziometro

SHARE
Cesena: emessi 10 ordini di chiusura per sale giochi non in regola con il distanziometro

Rimane ancora aperta a Cesena la questione della presenza di alcune sale slot nelle vicinanze di luoghi considerati sensibili. Secondo la Legge Regionale per il contrasto del gioco d’azzardo patologico, la presenza di slot machine è prevista a una  distanza minima di 500 metri, calcolata secondo il percorso pedonale più breve, da istituti scolastici, luoghi di culto, strutture per categorie protette e altri. Lo scorso 12 agosto il Comune di Cesena ha emesso 10 provvedimenti di chiusura ad altrettante sale slot, in quanto ancora non in regola.

 

Come spiega Teleromagna42, altre 4 hanno richiesto un’ulteriore proroga per potersi spostare in un altra sede. Il provvedimento arriva ben oltre i tempi concessi dal Comune, per dare tempo agli esercizi commerciali di trovare una soluzione più idonea. Tra i dieci colpiti dal provvedimento anche Agenzia scommesse Ferrini e Cappelletti, che ha già fatto ricorso al TAR.

“Rimane il fatto che, per alcuni esercenti, il trasferimento in altre strutture arriva a 200/300mila euro, troppo costoso. Abbiamo già chiesto un incontro con il sindaco per trovare una soluzione alternativa alla chiusura”, dichiara il titolare Daniele Ferrini, “vorremmo cercare di fare lo stesso percorso dell’Ippodromo”.

Dal Comune sottolineano che “il procedimento è stato seguito con grande cautela, dando il tempo agli esercizi di trovare una soluzione”, sottolinea il dirigente dello sportello Unico imprese dell’Unione Comune Valle Savio- “ricordiamo che non vengono tolte le licenze agli esercenti che possono continuare la loro attività, a distanza però, da quella fetta di popolazione che deve essere protetta”.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN