24 Settembre 2020 - 00:38

Cecina. Dalle parrocchie parte la guerra alla ludopatia

Dopo il monito del Cardinal Bagnasco sul rischio gioco d’azzardo lanciato in occasione dell’assemblea annuale Cei, la parrocchia del Duomo di Cecina ha realizzato in questi giorni una analisi della

25 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Dopo il monito del Cardinal Bagnasco sul rischio gioco d’azzardo lanciato in occasione dell’assemblea annuale Cei, la parrocchia del Duomo di Cecina ha realizzato in questi giorni una analisi della diffusione del gioco sul territorio pubblicata sul bollettino parrocchiale evidenziando il pericolo dipendenza che questa attività comporta. «Anche la Conferenza episcopale italiana – si legge – si è attivata per affrontare il problema. C’è da augurarsi che tutte le istituzioni non chiudano gli occhi davanti a quella che si sta rivelando un piaga sociale che non porta niente a nessuno: oltre tutto non è nemmeno lo stato ad arricchirsi, ma le poche società, spesso straniere, che gestiscono il giro. Anzi, la comunità deve poi affrontare i costi sociali delle persone rovinate dalla trappola del gioco».

 

Card. Bagnasco (Cei): “La nuova normativa non contiene alcuna limitazione al gioco”

 

PressGiochi