16 Settembre 2021 - 11:59

CE. Thierry: “Nessuna intenzione di ripristinare il gruppo di esperti del gioco d’azzardo”

“La nostra direzione generale per il mercato interno non intende annullare la decisione presa nel 2018 di aver sciolto il gruppo di esperti sul gioco”. La conferma arriva direttamente da

30 Luglio 2021

Print Friendly, PDF & Email

La nostra direzione generale per il mercato interno non intende annullare la decisione presa nel 2018 di aver sciolto il gruppo di esperti sul gioco”.

La conferma arriva direttamente da una lettera commissionata dal Commissario Therry Breton rispondendo alla richiesta inviata il 15 febbraio 2021 da 13 autorità nazionali di regolamentazione che hanno scritto al Commissario per chiedere il ripristino del Gruppo di esperti sui servizi di gioco d’azzardo. A crivere a nome delle autorità erara stata Rene Jansen, presidente del regolatore olandese KSA.

Come sapete, nel dicembre 2017 la Commissione ha deciso di ridurre le sue attività per quanto riguarda l’applicazione degli articoli 49 e 56 TFUE nel settore del gioco d’azzardo. La decisione è stata presa poiché la CGUE aveva emesso più di 30 sentenze in casi riguardanti il ​​gioco d’azzardo durante i 20 anni precedenti. La giurisprudenza ha chiarito la portata regolamentazione nazionale dei servizi di gioco d’azzardo, confermando che il gioco d’azzardo è un settore in cui gli Stati membri, per considerazioni di interesse pubblico come la protezione dei consumatori, hanno un ampio margine per restrizioni giustificate della fornitura di servizi di gioco d’azzardo, a condizione che tali restrizioni siano coerenti, proporzionate e coerenti con gli obiettivi di interesse pubblico sottostanti.

La Commissione continua ad applicare la sua decisione del dicembre 2017. Di conseguenza, la DG GROW non segue più attivamente le questioni relative al gioco d’azzardo dalla scadenza del mandato del gruppo di esperti nel 2018.

In questa fase, la nostra direzione generale non intende annullare questa decisione e ripristinare il gruppo di esperti sui servizi di gioco d’azzardo sotto la sua responsabilità. Tuttavia, la lettera che ci ha inviato affronta molte questioni politiche diverse legate al gioco d’azzardo ma che rientrano nella responsabilità di altri servizi della Commissione, come nei settori dell’antiriciclaggio (DG FISMA), della tutela dei consumatori e dei giovani (DG JUST) , la prevenzione delle dipendenze (DG SANTE) o le questioni fiscali (DG TAXUD).

Vi incoraggio quindi a mettervi in ​​contatto con queste DG per le questioni che rientrano nelle loro competenze”.

La Commissione ha recentemente proposto nuove riforme per il riciclaggio di denaro nell’UE. Ciò includerebbe la creazione di una nuova autorità incentrata sul riciclaggio di denaro sporco e un nuovo sistema di vigilanza.

PressGiochi