26 Settembre 2020 - 16:05

CE. Parere circostanziato di Malta blocca pdl polacco

ADM. Disposta decadenza concessione Lega Ippica Italiana. Tutto quello che è scommessa ippica produce risorse per il settore Un parere circostanziato inviato da Malta ha bloccato di un ulteriore mese

31 Ottobre 2016

Print Friendly, PDF & Email

ADM. Disposta decadenza concessione

Lega Ippica Italiana. Tutto quello che è scommessa ippica produce risorse per il settore

Un parere circostanziato inviato da Malta ha bloccato di un ulteriore mese l’approvazione del progetto di legge riguardante la modifica della normativa in vigore sul gioco inviato dalla Polonia alla Commissione Europea lo scorso 29 luglio. Il periodo di stand still, che doveva terminare oggi, è stato prolungato di un altro mese.
Ricordiamo che il progetto prevede che gli operatori che offrono giochi su macchine e giochi d’azzardo on-line saranno tenuti ad applicare il pertinente regolamento sulla protezione dei minori e dei giocatori. A tale proposito il progetto introduce delle norme sulla creazione di un Registro dei domini utilizzati per offrire giochi d’azzardo in conformità della legge (Rejestr Domen Sluzacych do Oferowania Gier Hazardowych Niezgodnie z Ustawa), sul blocco dei domini Internet iscritti nel Registro e sul divieto, per i fornitori di servizi di pagamento, di fornire tali servizi ai siti Internet i cui domini figurano nel Registro. Introduce inoltre la facoltà di gestire giochi d’azzardo via Internet in regime di monopolio mediante una società a capitale pubblico del ministero del Tesoro appositamente creata (sono escluse le scommesse e le lotterie promozionali).

Il progetto introduce il diritto di offrire giochi su macchine fuori dai casinò, attraverso una società a capitale pubblico del ministero del Tesoro appositamente creata, nello specifico regime di monopolio di Stato, nonché restrizioni riguardanti la detenzione di macchine da gioco (sono esonerati gli operatori che offrono giochi legali su macchine). Il progetto liberalizza le regole di gestione del poker. Viene abolito l’obbligo di titoli professionali per le persone che gestiscono direttamente giochi d’azzardo e si occupano della relativa vigilanza.

Il presente progetto di legge introduce modifiche significative per il mercato dei giochi d’azzardo dettate dalla necessità di arginare il fenomeno del gioco d’azzardo illegale, di garantire il massimo livello di protezione dei giocatori dalle conseguenze negative del gioco d’azzardo e di sensibilizzare l’opinione pubblica circa i rischi derivanti dai servizi forniti da gestori illegali di giochi d’azzardo. Raggiungere tali obiettivi consentirà di ridurre al minimo le conseguenze socio-economiche negative del gioco d’azzardo.

PressGiochi