21 Settembre 2020 - 18:12

CE. Emendamento direttiva sui Servizi di media audiovisivi, “garantire che i minori non vedano o ascoltino pubblicità di gioco d’azzardo”

“Garantire che i minori non vedano o ascoltino pubblicità di gioco d’azzardo o bevande alcoliche” è quanto previsto da un emendamento presentato ieri in Commissione per il mercato interno e

21 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

“Garantire che i minori non vedano o ascoltino pubblicità di gioco d’azzardo o bevande alcoliche” è quanto previsto da un emendamento presentato ieri in Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori alla proposta di modifica della direttiva europea relativa alla fornitura di servizi di media audiovisivi transfrontalieri.

La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori ha presentato ieri le sue opinioni in merito alla proposta di modifica della direttiva 2010/13/UE relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti la fornitura di servizi di media audiovisivi in considerazione dell’evoluzione delle realtà del mercato. Nel documento presentato dalla Commissione IMCO un emendamento prevede in modo esplicito “che gli Stati membri adottino delle misure adeguate per garantire che i programmi forniti da un fornitore di servizi di media audiovisivi, che possano compromettere lo sviluppo fisico, mentale o morale dei minori, come la pubblicità per le bevande alcoliche o il gioco d’azzardo, siano resi disponibili solamente in modo tale da garantire che i minori normalmente non li vedano o ascoltino. Tali misure possono includere la scelta dell’ora di trasmissione, gli strumenti di verifica di età o altre misure tecniche. Essi sono proporzionate al danno potenziale del programma”.

 

Pubblicità dei giochi. Imco (PE): “Gli Stati membri intervengano autonomamente su limiti e controlli”

PressGiochi