25 febbraio 2020
ore 23:25
Home Archive by Category "Personaggi" (Page 3)

Personaggi

«Valutiamo positivamente i criteri di ragionevolezza contenuti nel Testo unico sul gioco appena approvato dal Consiglio Regionale della Campania, soprattutto nella parte riguardante la non retroattività dei divieti di apertura in prossimità di luoghi sensibili -quali chiese, scuole e ospedali- come dovrebbe avvenire in uno Stato di diritto. Sono salvi,

“Con la modifica della legge regionale sul gioco d’azzardo diminuiscono le distanze dai luoghi principali dove la comunità vive, studia, si cura, prega. Si dimezzano a solo 250 metri, di fatto, in 128 comuni su 131, nella nostra regione  che ne vede giusto qualche unità sopra i 20mila abitanti. Una

“È stata raccapricciante e a tratti comica la seduta di Consiglio regionale che ieri ha portato alla modifica della legge regionale n. 30/2014 sul gioco d’azzardo patologico (Gap). Ci teniamo subito a sottolineare che, a differenza di quanto riportato da qualche organo di stampa in maniera troppo azzardata, il M5s

“Vorrei innanzitutto ringraziare i colleghi consiglieri che insieme a me hanno lavorato al testo unificato “Disposizioni per la prevenzione e la cura del disturbo da gioco d’azzardo e per la tutela sanitaria, sociale ed economia delle persone affette e dei loro familiari” – dichiara il consigliere regionale della Campania Carlo

“Inaccettabile togliere la potestà dei comuni di regolamentare la materia del gioco legale”.

Lo afferma in Consiglio regionale Basilicata Luca Braia di Italia Viva.

 

PressGiochi

 

 

 

“Non condividiamo le ragioni per cui si affermi che la precedente legge sul gioco non abbia funzionato. Queste motivazioni non reggono.

Perché dovremmo ridurre il distanziometro se già si è deciso di salvare le attività in esercizio? Non bastano i dati di consumo del gioco che già oggi abbiamo. Inoltre

“I meccanismi di controllo inseriti nel primo pdl sul gioco ha portato ad un inasprimento delle sanzioni. Il mancato rispetto della legge portava alla chiusura delle attività. Questo è il vulnus della legge che vogliamo mantenere per fare in modo che resti attiva soprattutto la rete legale”. Lo ha dichiarato

“Stavolta non ci si può limitare a un semplice bollettino dei dati annuali. Le anticipazioni sul gioco d’azzardo nel 2019 mettono in luce un fatto grave: nonostante i nuovi divieti di pubblicità (a volte aggirati), il consumo è ancora aumentato. Poco meno di due punti percentuali sui dodici mesi precedenti.

Il nuovo direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, Marcello Minenna, la scorsa settimana ha incontrato il top management dell’Agenzia. La prima conferenza dei direttori da lui presieduta ha l’obiettivo di condividere esperienze, indirizzi e decisioni strategiche.

 

“So bene che l’Agenzia – ha dichiarato il neodirettore – è struttura

“Ciò che sta accadendo in Italia dalla scorsa estate nel mercato del gaming e del betting porta con sé un messaggio importante, che dall’Italia dobbiamo trasmettere all’industry internazionale: proibire un’abitudine non la cancella, tacere un problema non lo risolve, abbattere un settore non lo regolamenta – ha dichiarato Alexander Martin,

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN