19 gennaio 2020
ore 10:08
Home Archive by Category "Le interviste"

Le interviste

“Sono state fatte rilevazioni nei principali comuni capoluoghi dell’Emilia Romagna e ne è uscita una situazione molto delicata, difficile da cogliere, perché gli effetti di questa legge regionale sono in parte già in essere e in parte faranno sentire i loro effetti in futuro soprattutto per gli esercizi generalisti.

Sono

“La domanda di gioco c’è, quindi se c’è la domanda significa che il giocatore da qualche parte va a cercarsi l’offerta. Se l’area legale si riduce il giocatore si rivolgerà all’illegale con una conseguenza importante che una parte del gettito del gioco legale sarà stornata dall’erario e andrà probabilmente in

“Le Awp e le Vlt sono due facce della stessa medaglia. Alle Awp si gioca con le monete a gettone e hanno vincite massime di 100 euro, le vlt permettono di giocare con le banconote e la possibilità di vincere jackpot di migliaia di euro quindi hanno una potenzialità di

“Con il primo gennaio è entrata in vigore la legge sul gioco d’azzardo e  le conseguenti limitazioni per i corner, credo che molti esercenti sperassero che il Presidente Bonaccini facesse una deroga alla legge e concedesse una proroga e per questo stessero in attesa senza cessare le proprie attività di

I temi principali della mia campagna elettorale saranno rivolti alla tutela e valorizzazione delle esigenze reali delle piccole e medie imprese del territorio troppo spesso vessate da una burocrazia eccessivamente pesante e dall’impostazione dirigistica e soffocante da parte del governo attuale della Regione.

Lo dichiara a PressGiochi, l’avvocato Gianfranco Fiorentini,

“Sono da tempo favorevole alla proposta di coinvolgere gli Enti locali nella suddivisione delle entrate provenienti dai giochi. Non credo ci sia una ragione particolare per cui sino ad oggi non si sia fatto ma credo sia dovuto al fatto che la riforma del settore dei giochi, che da più

Dai nostri inviati a L’Aquila – “Ieri abbiamo partecipato alla manifestazione degli operatori del gioco contro la legge della regione Emilia Romagna in quanto come operatori siamo interessati che la legge venga modificata. Ci auguriamo che ci sia un’apertura da parte della maggioranza pertanto siamo in attesa di capire quale

Si è tenuto questo pomeriggio l’incontro tra il Presidente Stefano Bonaccini e i rappresentanti dei lavoratori in protesta presso la sede della Regione Emilia Romagna per la proroga della legge sul gioco che introduce le distanze dai luoghi sensibili a partire dal prossimo 31 dicembre.

Il presidente Bonaccini dopo aver

“Stiamo assistendo ad un passaggio epocale accompagnato da della distrazione. Tutto quello che è reale materiale e toccabile con mano sta passando verso il virtuale. Per questo dobbiamo tutelare quello che è materiale, tangibile e verificabile. Se oggi non tuteliamo il gioco che si sta spostando verso la vita virtuale

Dal nostro inviato a Milano – “Intere branche del settore verrebbero estromesse dal mercato se il distanziometro venisse applicato in tutto il Paese così come fatto in Piemonte. La mappatura è talmente fitta che molte attività dovrebbero chiudere. Il modello Piemonte prevede un effetto retroattivo per cui anche chi è

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN