24 ottobre 2019
ore 04:27
Home Archive by Category "Le interviste"

Le interviste

“Abbiamo chiesto un incontro alle istituzioni contro l’introduzione di ulteriori incrementi del PREU sulle AWP e VLT previsto nella manovra finanziaria per il 2020”.

Lo dichiara a PressGiochi Geronimo Cardia, presidente di Acadi.

“Un eventuale nuovo aumento del preu sugli apparecchi da gioco rischia di mettere in discussione la tenuta

“Oggi ci troviamo a dover bussare ad ogni amministrazione locale e regionale per spiegare le ragioni del comparto e i nostri diritti. L’aumento del Preu, l’ennesimo, mette in rischio le nostre imprese e i nostri dipendenti che vivono giorno per giorno. Abbiamo aziende storiche che da anni vivono in questo

Negli ultimi anni l’Eurispes ha intensificato la propria attenzione all’area delle dipendenze, sviluppando numerose ricerche sull’alcol, sul tabagismo e sul gioco. Vecchie e nuove dipendenze, che segnalano comunque un malessere diffuso difficile da arginare, e sul quale le politiche pubbliche spesso arrancano.

Di questo ha parlato Alberto Baldazzi, dell’istituto Eurispes

Nominato lo scorso 28 agosto, Adriano Battistotti, titolare di un importante studio legale e più volte impegnato nella politica comunale nell’area di centro sinistra, il nuovo presidente del casinò di Sanremo deve affrontare un momento di trasformazione della storica struttura e di profonda crisi dei casinò italiani.

Nonostante i

“L’incontro e il confronto sono sempre importanti e per gli operatori è indispensabile contare sulla possibilità di rivolgersi alle istituzioni in caso di necessità. Spesso le istituzioni emettono norme senza ascoltare l’industria anche sbagliando, a volte basterebbe poco per trovare un punto di incontro e una soluzione ai problemi. Credo

Si chiama Next ed è la nuova piattaforma Vlt lanciata questa sera da Sisal al Chiostro del Bramante a Roma.

“L’innovazione – ha dichiarato alla stampa Marco Bedendo, direttore BU Vlt di Sisal – è sempre stata nel dna di Sisal. Per essere sempre più liberi di fare i nostri

“Non possiamo giudicare noi il lavoro svolto dall’osservatorio perché purtroppo, e nostro malgrado, non ne facciamo parte ma, dati alla mano, non possiamo ritenerci soddisfatti se le persone che azzardano continuano a crescere e se alcuni progetti finanziati dalle regioni (con l’avallo dell’osservatorio nazionale) nulla hanno a che fare con

“Il gioco d’azzardo è un fenomeno di dimensioni progressivamente rilevanti che in in alcuni soggetti vulnerabili può determinare rischi di dipendenza comportamentale. L’insorgere della condizione patologica è direttamente connesso alla perdita di spontaneità, di libertà e di piacere presenti nella situazione ludica e all’instaurarsi di una ripetitività ossessiva e irrinunciabile,

“Siamo soddisfatti delle ricerche e delle analisi svolte dall’Osservatorio, i lavori continuano senza sosta con l’obiettivo di contribuire ancora e positivamente al dibattito, in una fase che auspichiamo segni il ritorno ad un confronto costruttivo sia interno alle istituzioni, tra amministrazione centrale e periferica, sia tra istituzioni e operatori del

“Le prime analisi dell’Osservatorio relativamente ai rischi di degenerazione criminale sono già state confermate dalle più recenti evidenze ufficiali e verranno implementate per offrire ulteriori contributi ed accendere un faro sul perimetro del gioco pubblico e le mille sfaccettature di quello illegale. Ancora i confini tra legale ed illegale sono

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN