01 Ottobre 2020 - 09:36

Catanzaro. Concluso il convegno: “GAP dalla Neurobiologia Sperimentale alla Clinica”

Si è concluso a Catanzaro il convegno dal titolo “Gioco d’azzardo patologico, dalla Neurobiologia Sperimentale alla Clinica”, organizzato dall’Istituto di Neuroscienze e del CNR nell’ambito del progetto “NeuroGAP” finanziato dal

10 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Si è concluso a Catanzaro il convegno dal titolo “Gioco d’azzardo patologico, dalla Neurobiologia Sperimentale alla Clinica”, organizzato dall’Istituto di Neuroscienze e del CNR nell’ambito del progetto “NeuroGAP” finanziato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio dell’Asp di Catanzaro, dell’Università “Magna Graecia” e della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia. Presenti il prof. Giovanni Biggio, coordinatore del progetto NeuroGAP dell’Istituto di Neuroscienze-del CNR di Cagliari, dal prof. Giovambattista De Sarro, Ordinario di Farmacologia e Direttore del Dipartimento di Scienze della Salute nonché Presidente della sezione calabrese della Società Italiana Tossicodipendenze, e dal dott. Giovanni Falvo, Direttore e referente GAP del Ser.D. di Lamezia Terme,

il convegno ha analizzato diversi aspetti aspetto del gioco d’azzardo, evidenziandone i rischi ad esso correlati, sia dal punto di vista medico che sociale. Tra gli interventi significativi, quello in apertura di Giovanni Biggio che ha focalizzato il suo intervento illustrando il legame tra alterazioni nello sviluppo cerebrale e le dipendenze patologiche incluso il GAP.

 

PressGiochi