16 ottobre 2019
ore 10:00
Home Bingo Catania. Sequestrate due sale Bingo e denuciate otto persone

Catania. Sequestrate due sale Bingo e denuciate otto persone

SHARE
Catania. Sequestrate due sale Bingo e denuciate otto persone

Sequestrate due note sale Bingo a Catania. La Guardia di Finanza del comando provinciale di Catania, questa mattina, ha dato esecuzione al provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale capitolino, Dott. Massimo Di Lauro, con il quale è stato disposto il sequestro preventivo delle due sale Bingo il cui valore di stima complessivo si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

L’attività di indagine ha consentito di accertare che due noti imprenditori catanesi, con la complicità e/o consapevole omissione di qualsivoglia attività di controllo da parte degli altri sei indagati, hanno trasferito la proprietà e la gestione delle due sale Bingo a nuove società appositamente costituite e sempre riconducibili ai due principali indagati, a un prezzo risultato palesemente incongruo.

Più in dettaglio, dalle indagini svolte è emersa la falsificazione delle scritture contabili, il sostenimento di oneri e spese non attinenti l’attività aziendale, l’omesso versamento delle ritenute erariali e previdenziali, la dissipazione di beni aziendali nonché la distrazione di ingenti somme di denaro. In realtà, i due imprenditori catanesi hanno sempre mantenuto la proprietà e la gestione diretta delle due sale Bingo attraverso un vero e proprio labirinto di società le cui partecipazioni sono state affidate a una fiduciaria romana incaricata della gestione per loro conto.

Dall’analisi dei documenti societari è chiaramente emerso che, sin dai primi anni dell’attività, i principali indagati hanno impropriamente “finanziato” la società ai danni dell’Erario e degli Enti previdenziali, non versando sistematicamente l’IVA e le ritenute erariali e previdenziali dovute.

Contestualmente al sequestro preventivo delle sale da gioco, si è proceduto alla notifica dell’avviso di garanzia, per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale, nei confronti di 8 soggetti. Le due Sale da gioco sequestrate continuano a essere operative e, da oggi, saranno gestite da un amministratore giudiziario già nominato dal Tribunale di Roma.

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN