24 Settembre 2020 - 17:58

Catania. Sangiorgio (FI): “Sull’azzardo dobbiamo seguire l’esempio di Bergamo”

Luca Sangiorgio dirigente di Forza Italia spinge l’amministrazione catanese del sindaco Bianco a imitare l’esempio di Gori e del comune di Bergamo. “La crisi economica che continua a colpire Catania-

01 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Luca Sangiorgio dirigente di Forza Italia spinge l’amministrazione catanese del sindaco Bianco a imitare l’esempio di Gori e del comune di Bergamo.

“La crisi economica che continua a colpire Catania- ha dichiarato- si sta traducendo anche in un’impennata del gioco d’azzardo, che ha ormai raggiunto livelli intollerabili, con tantissimi catanesi divenuti schiavi del gioco. Non è possibile rimanere inermi a fronte di una piaga sociale così grave e il comune di Catania deve tutelare soprattutto le persone più fragili.”.

“Quello di Bergamo- continua Sangiorgio- è un esempio virtuoso che si potrebbe, e dovrebbe importare anche a Catania approvando un nuovo regolamento comunale per limitare il gioco d’azzardo in città stabilendo fasce orarie in cui non si potranno usare le slot machine e in cui sarà vietata la vendita dei biglietti delle lotterie istantanee, soprattutto nelle zone vicino alle scuole, e aumentando i controlli per evitare che i minorenni possano accedere al gioco d’azzardo. Inoltre dovrebbero essere messe a disposizione, gratuitamente locali comunali alle associazioni che si occupano del contrasto al gioco d’azzardo e alle ludopatie.”.

“Mi auguro che Bianco e il Consiglio comunale – conclude – si dimostrino sensibili ad un problema sociale, quello della ludopatia, che sta sempre più prendendo piede a Catania”.

Bergamo: le commissioni danno l’ok al regolamento sul gioco d’azzardo

 

PressGiochi