25 Ottobre 2020 - 06:49

Cassazione: confermato il reato di peculato per il gestore che non versa il preu

La Cassazione a Sezioni Unite oggi si è espressa in merito ad una causa in cui un gestore di apparecchi da gioco da intrattenimento era stato accusato del reato di

25 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Cassazione a Sezioni Unite oggi si è espressa in merito ad una causa in cui un gestore di apparecchi da gioco da intrattenimento era stato accusato del reato di peculato. La Cassazione ha dovuto dirimere con le Sezioni Unite un contrasto che si era verificato negli ultimi mesi a seguito di una sola sentenza che riteneva non configurabile il peculato per il gestore che si appropria di somme trattandosi di un mero ricavo di impresa e non di un tributo.

In questi minuti, apprende PressGiochi da fonti legali, le Sezioni Unite hanno deciso ovviamente con una sentenza che farà giurisprudenza per tutto il settore confermando la configurabilità del peculato e dirimendo una volta per tutte il contrasto giurisprudenziale.

Il concessionario parte offesa che aveva denunziato a suo tempo il gestore è stato difeso dall’avvocato Claudio Urcioli e Tommaso Politi.

 

PressGiochi