30 Ottobre 2020 - 20:29

Casinò fisici: le ragioni di una crisi senza precedenti

Nell’immaginario collettivo e nella cultura di massa, il casinò rappresenta da sempre un luogo ricco di fascino. Sono diversi anni, tuttavia, che i casinò fisici non se la passano benissimo

14 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Nell’immaginario collettivo e nella cultura di massa, il casinò rappresenta da sempre un luogo ricco di fascino. Sono diversi anni, tuttavia, che i casinò fisici non se la passano benissimo e molti locali storici sono stati costretti a dichiarare fallimento o a chiudere i battenti. Come raccontato anche da La Stampa, solo negli ultimi due anni abbiamo assistito dapprima al fallimento del Casinò di Campione d’Italia e, poi, a quello di Saint Vincent, in Valle d’Aosta. A soffrire, a ogni modo, non sono solo i casinò nostrani, ma tale tendenza viene registrata in ogni parte del mondo, persino a Las Vegas. A determinare gli incassi deludenti dei casinò tradizionali c’è sicuramente l’affermazione dei casinò online, sempre più diffusi e sempre più apprezzati dagli utenti per i più svariati motivi.



L’avvento dei casinò online


Ad aggravare ulteriormente la già difficile situazione finanziaria che stava attraversando la stragrande maggioranza dei casinò mondiali, negli ultimi mesi si è aggiunta l’emergenza sanitaria globale che non accenna a diminuire di intensità. Giusto per intenderci, nel solo mese di agosto del 2020 il Casinò di Macao ha fatto registrare un calo nelle entrate del 94,6% rispetto all’anno precedente. Dati che inducono a riflettere sul futuro dell’universo dei casinò tradizionali, anche in considerazione del fatto che, come detto, l’emergenza sanitaria ha rappresentato solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Come ci racconta anche la Repubblica, la “colpa”, se di colpa si può parlare, della crisi dei casinò fisici è sicuramente imputabile ai casinò online che hanno stravolto gli equilibri esistenti da secoli. Andando a guardare all’offerta di
Betway Casinò, una delle piattaforme in Italia con regolare licenza AAMS, vediamo come gli utenti hanno la possibilità di giocare a più di quattro tipologie di poker, al blackjack, alla roulette e a più di 50 diverse slot machine, come quella a tema Highlander e quella a tema Lara Croft, molte di più rispetto a quelle che si troverebbero in un casinò fisico e che vengono aggiornate con tempistiche molto più brevi in quanto non deve essere prodotto alcun hardware fisico. In secondo luogo, le agenzie di giochi d’azzardo lavorano per semplificare sempre di più la vita all’utente, sia con guide che con simulazioni, facendo sì che l’immediatezza nella fruizione dello strumento meramente ludico e di intrattenimento sia uno dei segreti del successo dei siti di casinò online, pensati appositamente per coloro i quali non hanno il tempo, la voglia, o i mezzi per “regalarsi” una giornata in un casinò fisico. Ed è così che anche gli storici Casinò di Sanremo e Venezia fanno registrare cali nel fatturato superiori al 10% rispetto all’anno precedente e sono alla ricerca di rimedi per ovviare alle perdite, nel tentativo di attrarre quanti più avventori possibile presso le proprie strutture.


I casinò tradizionali sono chiamati a reagire


La difficile situazione economica che stiamo vivendo non ha risparmiato nessuno e anche i grandi gruppi industriali come la Fiat sono alla ricerca di soluzioni per tenere botta alla crisi. A ogni modo, il calo negli incassi dei casinò tradizionali non è un problema che riguarda solo l’Italia o l’Europa, ma anche negli Stati Uniti sono diversi i casinò che sono stati costretti a chiudere i battenti a causa dell’eccessiva esposizione debitoria.
Come raccontato anche da Rai News, anche a Las Vegas, che nell’immaginario collettivo è da sempre considerata la patria dei casinò, la situazione è tutt’altro che rosea e le proprietà dei casinò sono al lavoro per offrire alla clientela delle esperienze diverse rispetto al passato. A livello mondiale sono già al vaglio diverse opzioni per limitare le perdite e negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede l’esperienza dei cosiddetti Casinò Resort. Casinò che, oltre all’esperienza meramente ludica, offrono all’utente ogni tipo di comfort nel tentativo di coccolare il cliente durante tutto l’arco del soggiorno. L’obiettivo è quello di offrire all’avventore un’esperienza a 360 gradi, in cui il gioco d’azzardo non sia più l’unica attività offerta, ma una delle tante attività da svolgere durante la “vacanza”. A oggi, questa strada è già stata percorsa con successo da Singapore, da Macao e da Cipro ma, come abbiamo già avuto modo di vedere, il particolare periodo storico che stiamo vivendo non ha permesso di valutare appieno la bontà di questo progetto che comunque resta molto intrigante.


Per uscire dall’impasse in cui sono caduti, i casinò fisici, o se vogliamo tradizionali, saranno chiamati a trovare delle soluzioni alternative, delle soluzioni che siano compatibili con le rinnovate esigenze degli utenti. Il successo dei casinò online dimostra che non solo l’interesse nei confronti del gioco d’azzardo non è diminuito ma che, anzi, di anno in anno questo settore è in continua e costante crescita.

PressGiochi