23 Settembre 2020 - 19:10

Casinò di Venezia. Pronta cordata per salvare la casa da gioco

Per il rilancio della Casa da gioco di Venezia torna sulla scena il suo ex amministratore delegato Gianni Corradini, che dalle colonne del Gazzettino dichiara di essere in grado di

22 Dicembre 2014

Print Friendly, PDF & Email

Per il rilancio della Casa da gioco di Venezia torna sulla scena il suo ex amministratore delegato Gianni Corradini, che dalle colonne del Gazzettino dichiara di essere in grado di calamitare una cordata di imprenditori che metterebbero sul piatto 350 milioni di euro per mettere in piedi una casa da gioco di quinta generazione. Una struttura che dovrebbe trovare spazio in una location all’altezza, in cui solo un quarto delle entrate deriverebbero da tavoli verdì e slot machine. Tutto il resto sarebbe costituito da soldi spesi da turisti di alto livello per il contorno di hotel, ristoranti e servizi.

PressGiochi