22 Settembre 2020 - 13:34

Casinò di Venezia. Anche ad aprile incassi in negativo

Sembra inarrestabile la discesa degli incassi del Casinò di Venezia, che anche ad aprile ha registrato una diminuzione del 9,5 per cento degli introiti rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

11 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sembra inarrestabile la discesa degli incassi del Casinò di Venezia, che anche ad aprile ha registrato una diminuzione del 9,5 per cento degli introiti rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

In questo modo, nei primi quattro mesi dell’anno in corso, la casa da gioco ha incassato quasi tre milioni di euro in meno rispetto al 2014, più o meno la cifra che il nuovo management del Casinò dovrebbe tagliare ora dai costi del personale con il nuovo piano di razionalizzazione, che attende ancora il via libera dei sindacati.

A rendere più amaro il bilancio degli incassi di aprile, il fatto che per la prima volta Venezia è stata superata negli incassi complessivi da un altro casinò italiano, quello di Campione d’Italia. Campione ha incassato circa 7 milioni e 770 mila euro, Venezia, circa mezzo milione di euro in meno. Un primato però quello di Campione – secondo il direttore generale Vittorio Ravà – il fatto che la casa da gioco lombarda incastonata in territorio elvetico si avvantaggerebbe, conteggiando gli incassi in euro, della svalutazione di circa il 20 per cento subita dal franco svizzero.

Resta, comunque – al di là dei primati – la pesante realtà di una casa da gioco, quella veneziana, che non riesce proprio a invertire la tendenza negativa degli ultimi anni, anche ora che si avvertono i primi segnali di uscita della crisi.

PressGiochi