29 Settembre 2020 - 16:20

Casinò di Saint Vincent. Una crisi fatta di tagli e promozioni

Continua ad essere oggetto di interesse del Movimento 5 stelle e anche di altri gruppi politici la situazione di crisi in cui si trova il Casinò de la Vallé che

18 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

Continua ad essere oggetto di interesse del Movimento 5 stelle e anche di altri gruppi politici la situazione di crisi in cui si trova il Casinò de la Vallé che se da un lato annuncia tagli al personale e disdetta dei contratti integrativi, dall’altro, opera promozioni e riorganizzazioni interne.

A presentare una interpellanza da discutere nel prossimo consiglio regionale che si terrà il 24 giugno, è il penta stellato Stefano Ferrero che chiede all’amministrazione informazioni in merito alle promozioni realizzate.

“Presso la Casa da gioco di Saint-Vincent – dichiara – è in atto una riorganizzazione che coinvolge parte del personale. Nell’ambito di tale riorganizzazione risulta la nomina del responsabile Progetti organizzativi, presso la Direzione del Personale, effettuata nel mese di novembre 2014. Per questo, è necessario comprendere quali siano i criteri posti alla base della progressione di carriera del personale della Casinò de la Vallée s.p.a., società partecipata pubblica al 100%”.

Ferrero chiede di sapere a quanto ammonta l’eventuale incremento mensile degli emolumenti suddivisi nelle varie voci in relazione a tale nomina; se è stata effettuata una selezione tra i dipendenti ai fini della nomina di cui si tratta e, infine, se si intenda, in relazione alla situazione di crisi della Casa da Gioco, sospendere le promozioni del personale della Casa da gioco di Saint-Vincent.

PressGiochi