25 Settembre 2020 - 11:47

Casalserugo (PD). Il sindaco ordina che le slot siano funzionanti solo per sette ore al giorno

Orari limitati per giocare alle slot machine nei bar: lo ha deciso il sindaco Elisa Venturini dopo i più recenti furti e rapine ai danni dei pubblici esercizi, ma anche

16 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Orari limitati per giocare alle slot machine nei bar: lo ha deciso il sindaco Elisa Venturini dopo i più recenti furti e rapine ai danni dei pubblici esercizi, ma anche a fronte delle diverse persone in paese malate di gioco patologico. «Non possiamo rimanere inermi di fronte a un allarme sociale evidente» dichiara Venturini, «per questo ho adottato l’ordinanza che limita l’orario in cui si può giocare con quelle macchinette infernali: solo dalle 8 alle 11 e dalle 18 alle 22. Ho ricevuto proteste da parte di alcuni baristi, ma non ho alcuna intenzione di fare retromarcia. Anzi, avviso già che ho tutta l’intenzione di far rispettare questa ordinanza, e per questo la polizia locale sarà incaricata di eseguire controlli mirati nei locali del paese».

La preoccupazione del sindaco si alimenta di due fattori: da una parte c’è l’allarme sicurezza, dall’altra la salute dei cittadini. Nel giro di due giorni un bar, è stato preso di mira dai ladri che ne hanno svuotato le slot machine, mentre il titolare di un altro esercizio pubblico, è stato minacciato con una pistola da tre energumeni all’orario di chiusura e costretto ad aprire le slot machine affinché i malviventi arraffassero i soldi.

«È evidente che queste slot machine costituiscono un boccone ghiotto per i ladri, che vi trovano migliaia di euro, e allora cerchiamo di limitarne la presenza e l’uso» continua Venturini, «il nostro è sempre stato un paese tranquillo e non voglio che si alimenti un allarme per la sicurezza. Inoltre mi sono stati segnalati alcuni casi di persone affette da gioco patologico, quindi come sindaco ho il dovere di fare qualcosa per tutelare la salute dei cittadini». L’ordinanza, già entrata in vigore su tutto il territorio e per tutti i tipi di slot machine e videopoker presenti nei locali pubblici, prevede sanzioni da 75 a 500 euro per chi viola i limiti orari stabiliti per giocare. Una ordinanza simile è stata adottata anche dal comune di Padova, mentre Piove di Sacco ha provato a limitare la presenza delle slot machine facendo sconti sui tributi comunali ai baristi che vi rinuncino.

PressGiochi