21 Settembre 2020 - 15:48

Cariello (M5S): “Disincentivare l’apertura di nuovi punti vendita del gioco”

Francesco Cariello intervenendo ieri in Aula alla Camera durante la discussione del decreto legge milleproroghe ha criticato la decisione di non votare gli emendamenti e passare al voto di fiducia.

19 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Francesco Cariello intervenendo ieri in Aula alla Camera durante la discussione del decreto legge milleproroghe ha criticato la decisione di non votare gli emendamenti e passare al voto di fiducia. “Il mio emendamento – ha detto – ampliava e allungava i termini delle ristrutturazioni edilizie e anche quello dell’acquisto di mobili da parte di famiglie e di imprese. L’emendamento andava, altresì, a coprire questi incentivi utilizzando una disposizione, da parte del Ministero dell’economia e delle finanze, che andava eventualmente ad aumentare il prelievo erariale unico sul gioco d’azzardo e su tutte le concessionarie del gioco, in modo tale da disincentivare l’apertura di nuove sedi, di nuovi punti vendita, con un obiettivo anche di tipo socialmente utile, quale quello della riduzione dei punti vendita. Con un aumento del prelievo fiscale, quindi, su questi concessionari, si andava a finanziare un incentivo invece che ha generato un notevole introito per le casse dello Stato e sicuramente un giro di affari che per la nostra economia e per la disoccupazione era senz’altro una boccata d’ossigeno”.

PressGiochi