07 Agosto 2020 - 17:23

Cardia (Acadi): “In un solo mese di chiusura del gioco pubblico lo Stato ha perso 750 mln”

“Ci si preoccupa di 500 milioni di perdite (200 per lo Stato) se il Calcio non riapre a fine maggio per Covid-19. Ma la chiusura del gioco pubblico ha già

14 Aprile 2020

Print Friendly, PDF & Email

“Ci si preoccupa di 500 milioni di perdite (200 per lo Stato) se il Calcio non riapre a fine maggio per Covid-19. Ma la chiusura del gioco pubblico ha già generato in un solo mese ora completato perdite di 600 milioni per le imprese e di 750 mln per lo Stato”.

 

E’ quanto ha dichiarato l’avv. Geronimo Cardia, presidente di Acadi, commentando le preoccupazioni del mondo calcistico per far ripartire il campionato e evidenziando le perdite di gettito causate dalla chiusura della attività di gioco pubblico.

 

PressGiochi