22 Ottobre 2020 - 07:49

Campania: se si entra uno alla volta, non c’è l’obbligo della misurazione della temperatura

L’ordinanza della Regione Campania n°72/2020 che impone, fino al 4 ottobre, ai titolari di esercizi commerciali (quindi anche le tabaccherie) di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali

28 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

L’ordinanza della Regione Campania n°72/2020 che impone, fino al 4 ottobre, ai titolari di esercizi commerciali (quindi anche le tabaccherie) di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali e di assicurare la presenza di dispenser di gel o soluzioni igienizzanti, è stata parzialmente modificata.
Come riporta la FIT, pur comprendendo l’esigenza di contenere l’epidemia da Covid-19 abbiamo prontamente manifestato alla Regione le nostre perplessità riguardo alcuni obblighi e responsabilità per i titolari di esercizi commerciali previsti dalla nuova ordinanza. Alcune nostre osservazioni sono state accolte e con riferimento al chiarimento 33/2020 e alla nuova ordinanza 73/2020 che modifica parzialmente il punto 1.3 della n.72/2020 si stabilisce che “Con riferimento agli esercizi commerciali di piccola quadratura, ove la misurazione della temperatura non sia possibile per la conformazione della postazione degli operatori (ad esempio, ambienti blindati) e/o perché vi operi un solo addetto, l’obbligo della misurazione della temperatura può essere derogato a condizione che l’accesso dell’utenza ai locali commerciali sia limitata ad una singola presenza per volta”.
Ricordiamo che tali disposizioni resteranno in vigore fino al 4 ottobre e vi informeremo tempestivamente qualora ci dovessero essere ulteriori provvedimenti.

 

PressGiochi