21 Settembre 2020 - 06:05

Camera. Dl fiscale, inammissibile emendamento Binetti su sanatoria ctd

  E’ stato dichiarato inammissibile l’emendamento presentato dall’onorevole Binetti il quale consentiva la regolarizzazione per i soggetti che offrono scommesse con vincite di denaro in Italia, non collegati al totalizzatore nazionale dell’Agenzia delle dogane. Nella

08 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

 

E’ stato dichiarato inammissibile l’emendamento presentato dall’onorevole Binetti il quale consentiva la regolarizzazione per i soggetti che offrono scommesse con vincite di denaro in Italia, non collegati al totalizzatore nazionale dell’Agenzia delle dogane.

Nella seduta di ieri alla Camera, le Commissioni riunite Bilancio e Finanze hanno proseguito l’esame del Dl recante disposizioni urgenti in materia fiscale. Durante la seduta l’emendamento 7.045 presentato dall’onorevole Binetti che ricordiamo chiedeva di aggiungere all’art.7 l’art. 7-bis che prevedeva “la regolarizzazione dei centri scommesse che in precedenza non hanno aderito alla procedura” è stato dichiarato inammissibile.
Restano ancora validi gli emendamenti presentati dagli onorevoli Piccone, Latronico, Capelli e Tabacci, che chiedono di aggiungere “la conservazione degli scontrini delle giocate dei giochi pubblici autorizzati secondo criteri di semplificazione e attenuazione degli oneri di gestione per gli operatori interessati”.

PressGiochi