21 Ottobre 2020 - 04:23

Calciomercato anche negli eSports: il player Nicaldan passa dal team Exeed ad Hexon

La linea che separa lo sport virtuale dallo sport reale si fa sempre più sottile. Aumentano sempre di più le similitudini tra società di Esports e società di calcio, e quindi sta entrando nel vivo il mercato anche dei player di videogiochi competitivi.

25 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La linea che separa lo sport virtuale dallo sport reale si fa sempre più sottile. Aumentano sempre di più le similitudini tra società di Esports e società di calcio, e quindi sta entrando nel vivo il mercato anche dei player di videogiochi competitivi. Come nel calciomercato, arrivano i primi cambi di squadra e le prime transazioni: su tutte, da segnalare il passaggio di Nicola “Nicaldan” dal team Exeed ad Hexon, in una delle prime trattative della storia tra team Esports. Un accordo che soddisfa tutti: Exeed, perché monetizza da una cessione; Nicaldan, che cerca nuovi stimoli in una nuova avventura; ed Hexon, che grazie all’acquisto di un top player conferma la sua volontà di fare bene negli Esports.

Nicaldan è infatti uno dei più grandi player di PES in Italia, vincitore degli Europei la scorsa estate con gli azzurri. “Nel modello di business di Exeed, PES non risulta più una priorità. Abbiamo quindi voluto dare al nostro miglior giocatore la possibilità di cercare nuovi stimoli in un’altra realtà sempre italiana” – ha dichiarato Federico Brambilla, CEO e co-founder di Exeed – “Vogliamo concentrarci su altri titoli e altri obbiettivi, quindi era necessario che Nicaldan andasse a fare esperienza altrove. Per noi è un ottimo risultato a livello di business, che ci consolida come team all’avanguardia nel panorama Esports italiano”.

Molto soddisfatto anche Giorgio Guglielmino, co-founder e presidente di Hexon: “L’ingaggio di un player nazionale italiano, e riferimento assoluto nella scena Esports legata al titolo efootball Pes come Nicola, è da inserire in un percorso di sviluppo, che il team Hexon è tornato ad intraprendere nell’ultimo anno. L’obiettivo è quello di portare l’Esports, insieme alle altre realtà italiane, ai livelli delle compagini europee. In quest’ottica di collaborazione e stima con gli altri team, non possiamo che ringraziare gli Exeed che hanno permesso, insieme alla volontà del player, la realizzazione del passaggio di Nicola tra le nostre fila”.

 

PressGiochi