24 Settembre 2020 - 01:20

Brugherio, approvata delibera su adozione distanze dei giochi dai luoghi sensibili

Nella giornata di ieri la giunta comunale di Brugherio, in provincia di Monza, ha approvato la delibera, proposta dall’assessore Marco Magni, con cui il Comune di Brugherio individua i luoghi

22 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata di ieri la giunta comunale di Brugherio, in provincia di Monza, ha approvato la delibera, proposta dall’assessore Marco Magni, con cui il Comune di Brugherio individua i luoghi sensibili in cui è vietata la collocazione di nuovi apparecchi per il gioco d’azzardo lecito.

La disposizione comunale prende le mosse dalla normativa regionale (legge regionale n. 8 del 21 ottobre 2013) che prevede il divieto di collocare nuovi apparecchi per il gioco d’azzardo lecito entro 500 metri da istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, relativi alle confessioni religiose, e strutture destinate a servizi religiosi, impianti sportivi, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale, strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile, oratori.

 

I luoghi sensibili però a Brugherio, come evidenziato dalla mappatura del territorio condotta dal municipio, sono tantissimi su tutto il territorio comunale e nella cittadina sarà quindi vietata l’installazione di nuove apparecchiature.

Dal comune specificano inoltre che “sono esclusi dal divieto gli apparecchi già installati lecitamente dai titolari di esercizi commerciali o altre aree aperte al pubblico prima della data di pubblicazione della delibera regionale di riferimento, e gli apparecchi che, successivamente alla data di pubblicazione della delibera, sono stati oggetto di sostituzione, o l’uso dei quali sia rinnovato dopo la medesima data”.

Continuerà a essere compito della Polizia Locale il controllo del territorio per contrastare fenomeni di illegalità collegati al fenomeno delle ludopatie.

 

PressGiochi