19 Aprile 2021 - 08:41

Bozza primo DPCM Draghi: resta lo stop a sale giochi, scommesse e bingo

Niente apertura per sale giochi, scommesse e bingo. Niente apertura serale per bar e ristoranti, le scuole superiori restano aperte (per ora) e in zona rossa chiudono barbieri e parrucchieri:

26 Febbraio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Niente apertura per sale giochi, scommesse e bingo. Niente apertura serale per bar e ristoranti, le scuole superiori restano aperte (per ora) e in zona rossa chiudono barbieri e parrucchieri: sono le principali misure contenute nella bozza del nuovo Dpcm, il primo del presidente del Consiglio Mario Draghi, che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. Oltre a confermare la forma, ovvero l’uso del Dpcm (Decreto del presidente del Consiglio dei ministri), Draghi sembra voler seguire anche la linea del precedente esecutivo: se il provvedimento inviato dal governo alle Regioni non sarà modificato, gli unici allentamenti riguarderanno cinema e teatri, che potranno riaprire ma solo dal 27 marzo. Per il resto vengono confermate le misure già in vigore, ad eccezione della stretta per barbieri e parrucchieri: in zona rossa dovranno abbassare le saracinesche. Sarà quindi la seconda Pasqua consecutiva con le restrizioni anti-Covid: le misure, infatti, “sono efficaci fino al 6 aprile 2021”, il giorno dopo Pasquetta.