20 Settembre 2020 - 23:11

Bolzano. Al via programma triennale di prevenzione contro il gioco d’azzardo patologico

Al via a Bolzano il programma triennale della rete di prevenzione contro il gioco d’azzardo patologico. “Abbiamo deciso di stanziare per il 2015, 180mila euro – sottolinea l’assessore alla Sanità

10 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Al via a Bolzano il programma triennale della rete di prevenzione contro il gioco d’azzardo patologico. “Abbiamo deciso di stanziare per il 2015, 180mila euro – sottolinea l’assessore alla Sanità Matha Stocker – ma già dal 2013 il bilancio provinciale destina l’1,5% delle entrate annuali derivanti dalle imposte sui giochi a iniziative legate a prevenzione e cura di questo tipo di dipendenza”.
I punti centrali del programma delle rete formata dai servizi che operano contro il gioco d’azzardo riguardano prevenzione, consulenza e terapia per le persone che soffrono di una delle patologie più difficili da individuare e da combattere. “Oltre a ciò – aggiunge Stocker – non bisogna dimenticare di offrire il necessario sostegno anche alla famiglie dei dipendenti dal gioco, che spesso sono costrette a sopportare un enorme carico dal punto di vista finanziario e psicologico”.

In collaborazione con il Servizio per le dipendenze, il centro Bad Bachgart e il Forum Prevenzione, l’Azienda Sanitaria mette in campo con il programma triennale una serie di iniziative per sensibilizzare la popolazione sui rischi del gioco d’azzardo, e punta ad ampliare la rete di ricerca e assistenza sul territorio.

PressGiochi