28 Settembre 2020 - 22:53

Bollengo: contro l’apertura di nuove sale giochi, limiti orari subito in vigore

Nonostante l’approvazione di normative regionali sempre più restrittive non cala nel 2016 il numero di apparecchi da gioco installati, né l’apertura delle nuove sale giochi. Ma ciò che dovrebbe far

21 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Nonostante l’approvazione di normative regionali sempre più restrittive non cala nel 2016 il numero di apparecchi da gioco installati, né l’apertura delle nuove sale giochi. Ma ciò che dovrebbe far più riflettere è che i vari interventi locali non frenano il problema del gioco patologico.

 

Accade a Bollengo in provincia di Torino, dove all’apertura di ben due sale giochi il sindaco Luigi Ricca ha deciso di rispondere emanando un’ordinanza che limita parecchio l’orario di apertura delle sale giochi. Nessuna apertura il mattino, nessuna apertura durante l’orario del pranzo, ed apertura limitata dalle 14 alle 18 e dalle 20 alle 24 per le due sale gioco.

«In questo modo – ha dichiarato il sindaco – ci siamo allineati con quanto deliberato dalle altre città in Piemonte ed a livello nazionale. Lo scopo è di tutelare la nostra comunità, cercando di limitare gli effetti sul tessuto sociale del gioco d’azzardo, nel tentativo di limitare il fenomeno della ludopatia. Inoltre i nostri orari potranno diventare ancora più restrittivi se dai controlli dovessero emergere inadempienze rispetto all’ordinanza».

«Oltre a vigilare sulle slot e le video lottery che dovranno essere spente – aggiunge Ricca – vigileremo sul rispetto della normativa in materia di rumore, posteggi e tutela ambientale del luogo. Mi auguro inoltre che non abbia successo il ricorso che a livello nazionale è stato presentato dall’associazione dei tabaccai, che hanno denunciato alla Corte dei Conti i sindaci che hanno emesso le ordinanze per presunto danno erariale. E soprattutto che il Governo si adoperi per modificare la legge in modo più estensivo tenendo conto dei problemi sociali e non solo dell’introito che l’attività assicura all’erario».

L’ordinanza del Comune di Bollengo entra subito in vigore: le slot e le video lottery dovranno essere spente fino alle 14 e dalle 18 alle 20 di tutti i giorni, festivi compresi.

 

PressGiochi