27 Settembre 2020 - 11:20

Binetti (Sc): “Stop alla pubblicità dei Gratta&vinci; Lottomatica non frena la loro diffusione multitasking”

“Appare quanto mai necessario definire una normativa che sancisca uno stop alla pubblicità del gioco d’azzardo, che nel suo proliferare senza limiti, diventa uno strumento di perversa attrazione per persone

30 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Appare quanto mai necessario definire una normativa che sancisca uno stop alla pubblicità del gioco d’azzardo, che nel suo proliferare senza limiti, diventa uno strumento di perversa attrazione per persone che non sanno difendersi e vivono nella aspettativa di una utopia che potrebbe renderli ricchi con un semplice colpo di fortuna, che non richiede abilità di nessun tipo”.

Paola Binetti interroga il Ministro dell’Economie e delle Finanze Pier Carlo Padoan in merito alla necessità di vietare la pubblità del gioco d’azzardo, il nuovo fronte sul quale si stanno battendo i sostenitori della battaglia contro il gioco e le sue derive patologiche.

L’on. di Scelta civica ha chiesto al ministro Padoan se il Governo intende assumere iniziative in relazione al «blocco» della pubblicità in un momento in cui si assiste alla sua assurda proliferazione.

 

“Nel frattempo – spiega Binetti – nelle città, sulle riviste, in televisione, su internet, dilaga la pubblicità dei luoghi dove si gioca con VLT a AWP e si divulga la possibilità di ottenere vincite «facili facili»; in modo ancor più capillare si diffonde la pubblicità dei cosiddetti grattini e del gioco on line; si tratta di una pubblicità sempre più illusoria e aggressiva, come l’ultima, che considerando il tempo di vacanza che si sta vivendo, ha un nome particolarmente accattivante: «La valigia fortunata mobile».

Si tratta di una interfaccia di gioco denominata «La valigia fortunata mobile», associata alla lotteria istantanea con partecipazione a distanza denominata «Segui la fortuna». Lo rende noto l’Agenzia delle dogane e dei monopoli; l’interfaccia di gioco «La valigia fortunata mobile» – denuncia Binetti – è accessibile mediante l’utilizzo di apposita applicazione software, da scaricare sul proprio apparato mobile dotato di funzione «touch screen», se compatibile con questa applicazione; il controllo della pubblicità per quanto riguarda i gratta e vinci è davvero irrilevante e Lottomatica, ora IGT, non sembra porre limiti alla loro diffusione multitasking”.

 

PressGiochi