22 Settembre 2020 - 18:14

Bilancio dello Stato: tra gennaio e maggio persi da Lotto e lotterie 2,7 mld di euro

Le entrate tributarie e contributive nei primi cinque mesi del 2020 mostrano nel complesso una diminuzione di 22.268 milioni di euro (-8,4 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La

15 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Le entrate tributarie e contributive nei primi cinque mesi del 2020 mostrano nel complesso una diminuzione di 22.268 milioni di euro (-8,4 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione negativa delle entrate tributarie (-12.908 milioni di euro, -7,7 per cento) e della diminuzione, in termini di cassa, delle entrate contributive (-9.360 milioni di euro, -9,5 per cento).

Per quanto riguarda il settore del gioco, il Bilancio dello Stato tra gennaio e maggio 2020 registra a livello di competenza giuridica una riduzione di -42,5 punti percentuali sotto la voce Lotto e Lotterie pari a 3.658 mln di euro, 2.699 milioni in meno rispetto al periodo di riferimento 2019.
La riduzione delle entrate di Lotto e  – dovuta alla crisi sanitaria in corso –  viene confermato a livello di incassi del Bilancio statale, dove la stessa voce segna un -45,5% pari a 1.920 milioni incassati, 1.600 in meno rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2019.

PressGiochi