27 Settembre 2020 - 22:50

Bilancio 1T 2016 di CODERE: “Ridotte le perdite del 70%”

Codere annuncia il bilancio del primo trimeste del 2016. I ricavi del 1T 2016 hanno raggiunto i € 363 MM, l’8,5% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dovuto

13 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Codere annuncia il bilancio del primo trimeste del 2016. I ricavi del 1T 2016 hanno raggiunto i € 363 MM, l’8,5% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dovuto all’impatto della svalutazione delle valute, principalmente in Argentina e in minor misura in Messico.

L’ EBITDA normalizzato ha raggiunto i € 62 MM in linea con l’obiettivo definito nel trimestre

Il Risultato Netto ha registrato una perdita di € 10,4 MM, il 71% in meno rispetto a quanto registrato nello stesso trimestre dell’anno precedente. La compagnia ha completato il piano di ristrutturazione finanziaria, così come è stato comunicato alla CNMV nei vari fatti rilevanti.

Madrid, 13 maggio del 2016. IL Gruppo CODERE, multinazionale spagnola leader nel settore del gioco privato quotata in Borsa in Spagna, ha annunciato oggi i risultati consolidati del primo trimestre 2016. Il fatturato ha raggiunto i € 363 MM, una perdita dell’8,5% rispetto allo stesso periodo del 2015, principalmente come conseguenza dei minori ricavi in Argentina (€ 32 MM) e in Messico (€ 10 MM), a causa della svalutazione del peso argentino e messicano rispetto all’euro. Questa riduzione è stata parzialmente compensata dagli incrementi registrati in Italia (€ 12 MM ) e Spagna (€ 4 MM). Il Risultato Operativo  (EBITDA normalizzato) del 1T 2016 ha raggiunto i € 62 MM, rispetto ai € 71 MM del 1 T 2015, comunque nel range delle prevsioni della Compagnia, per le svalutazioni prima menzionate che compensano la crescita in altri mercati come in Spagna.

La compagnia diminuisce leggermente il suo margine di EBITDA normalizzato, raggiungendo il 17%, 0,9 punti percentuali al di sotto dello stesso periodo del 2015. A tasso di cambio costante la compagnia è cresciuta dai € 59 MM registrati l’anno precedente ai € 62 MM del 1T 2016.

Il risultato netto operativo ha registrato una perdita di € 10 MM, un miglioramento sostanziale rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, periodo in cui le perdite avevano raggiunto i € 36 MM. Gli investimenti registrati a chiusura del 1T 2016 hanno raggiunto i € 25 MM, più che raddoppiando gli € 11 MM del corrispondente periodo dell’anno precedente, favoriti dalle aspettative sulla finalizzazione del processo di ristrutturazione finanziaria.

 

Il numero di terminali di gioco ha raggiunto i 53.401, un incremento del 3,4% rispetto al 1T 2015, grazie agli incrementi in Messico e in Italia, e nonostante la razionalizzazione del parco in Spagna (- 5%).

Così come ha comunicato CODERE nel fatto rilevante del 29 Aprlie del 2016, si è concluso il processo di ristrutturazione finanziaria, nei termini dello Scheme of Arrangement approvato dal tribunale competente inglese (High Court of Justice of England and Wales) il 18 Dicembre 2015.

Come risultato di detta ristrutturazione, le obbligazioni esistenti (€ 760 MM con scadenza nel 2015 e USD 300 MM con scadenza nel 2019) sono state convertite in USD 520 MM di nuove obbligazioni con scadenza nel 2021 e in 2.475 milioni di nuove azioni (il 97,8% del capitale di Codere). Queste azioni sono soggette all’Accordo degli Azionisti, anche questo pubblicato dalla Compagnia nel fatto rilevante, che limita la sua trasferibilità nel mercato azionario obbligando qualsiasi venditore ad assicurare la firma di tale accordo da parte di ogni potenziale acquirente, notificando quanto detto al resto degli azionisti firmatari.

I creditori, inoltre, hanno apportato USD 438 MM addizionali di cassa, USD 219 MM in forma di obbligazioni e USD 219 MM in forma di obbligazioni private senior.

I fondi ottenuti dalla transazione saranno utilizzati, tra gli altri propositi, per rimborsare il prestito Senior precedente (€ 130 MM), per pagare i costi di ristrutturazione gli oneri finanziari (€ 50 MM) e normalizzare il capitale circolante (€ 46 MM).

Come conseguenza della ristrutturazione la compagnia migliora i suoi livelli di liquidità (dispone di una liquidità approssimativamente di € 180MM) riducendo il suo coefficiente di debito da 5,5x a 2,6x all’incirca.

Attività internazionale della compagnia:

Argentina, la svalutazione del peso del 64% rispetto all’Euro, spiega la riduzione del 20% dei ricavi, che hanno raggiunto i € 126 MM. L’EBITDA normalizzato ha raggiunto i € 32 MM, il 10% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il margine EBITDA registrato nel 1T 2016 è stato del 25%.

In Messico, il fatturato ha raggiunto gli € 81 MM, l’11% in meno rispetto al 1T 2015 (€ 91 MM) per la svalutazione del peso rispetto all’Euro (18%), mentre i ricavi in moneta locale sono cresciuti grazie all’apertura di 6 nuove sale e per le azioni commerciali dirette ad aumentare l’affluenza nelle sale. L’EBITDA normalizzato ha raggiunto i € 22MM, rispetto ai € 25 MM dello stesso periodo del 2015. Il margine EBITDA normalizzato è stato del 26,7%, rispetto al 27,5% dell’1T dell’anno precedente.

In Italia, i ricavi sono aumentati del 18% nel 1T 2016, raggiungendo gli € 82 MM, grazie alla costante crescita della media giornaliera per macchina AWPs (+17%). L’EBITDA normalizzato tuttavia scende a € 5 MM (-3,7%), come conseguenza della maggiore pressione fiscale imposta dal Governo all’industria.

 In Spagna, i ricavi nel 1T 2016 sono aumentati dell’11% fino a raggiungere gli € 42 MM,  essendo positivi in tutte le aree del business. Al costante incremento dei ricavi delle scommesse sportive, alimentato dal maggior numero di punti vendita, si è unito il miglioramento del business tradizionale delle macchine grazie al processo di ottimizzazione del parco installato, che ha consentito una crescita del 14% nella media giornaliera per macchina. L’EBITDA normalizzato del periodo migliora del 51% fino a raggiungere i € 9 MM. Il margine dell’EBITDA ha raggiunto il 20,7%, dal 15,2% del 1T 2015, recuperando i livelli precedenti alla crisi e alla legge antitabacco.

 

PressGiochi