19 Settembre 2020 - 14:58

Bieńkowska (Mercato Interno Ue): “Sul gioco, gli Stati sono liberi di regolamentare autonomamente”

“La Risoluzione del 2011 del Parlamento europeo sul gioco d’azzardo online nel mercato interno ha respinto un atto legislativo europeo per uniforme la regolamentazione del settore del gioco d’azzardo. E

29 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

“La Risoluzione del 2011 del Parlamento europeo sul gioco d’azzardo online nel mercato interno ha respinto un atto legislativo europeo per uniforme la regolamentazione del settore del gioco d’azzardo. E ‘quindi responsabilità degli Stati membri fissare le proprie regole di gioco, a patto che rispettino i principi fondamentali del Trattato. Ciò nonostante, la Commissione riconosce la necessità di sforzi comuni a livello UE. Una raccomandazione della Commissione, adottata nel luglio 2014, mira a fornire un elevato livello di protezione comune ai consumatori di servizi di gioco d’azzardo. Essa fornisce una serie completa di principi non vincolanti. E’ quindi, in primo luogo, compito delle autorità nazionali perseguire questi consigli e comunicare alla Commissione le misure adottate, compresa la raccolta di dati annuali affidabili”.

Con queste parole il commissario al mercato interno, Ms Bieńkowska, ha risposto allinterrogazione presentata a giugno dall’europarlamentare ceco del partito Popolare Zdechovský Tomáš che aveva denunciato come la situazione dei giocatori patologici nella Repubblica Ceca stese velocemente peggiorando con la crescita dei soggetti problematici.

Tomas aveva quindi chiesto all Commissione se aveva intenzione di affrontare il problema in maniera sistematica

PressGiochi