29 Settembre 2020 - 15:42

Bergamo: via libera al regolamento sul gioco e arriva la prima multa da oltre mille euro

A preso il via a Bergamo da venerdì 1° luglio l’operatività del nuovo regolamento comunale che impone – tra le altre cose – divieti orari all’offerta di giochi d’azzardo dalle

04 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

A preso il via a Bergamo da venerdì 1° luglio l’operatività del nuovo regolamento comunale che impone – tra le altre cose – divieti orari all’offerta di giochi d’azzardo dalle 7,30 alle 9,30 – dalle 12,00 alle 14,00 – dalle 19,00 alle 21,00.

E come previsto insieme al nuovo regolamento sono partiti i controlli della polizia locale commerciale che ha emesso la prima multa ad un locale di via Calvi colpevole di non aver interrotto le attività tra le 12 e le 14. Al titolare è stato emesso un verbale da 1.032 euro.

Altri due esercizi pubblici, una ricevitoria Sisal di via San Bernardino, e un rivenditore di via Moroni di proprietà cinese, invece, hanno superato il controllo senza alcun problema.

 

Ricordiamo che il regolamento, oltre ai limiti orari, pone in capo ai gestori di sale dedicate al gioco d’azzardo lecito, nonchè ai gestori di locali che ospitano apparecchi per il gioco e/o che vendono lotterie istantanee, gratta e vinci, 10 e lotto, eccetera, una serie di adempimenti e prescrizioni, quali ad esempio:

  • obbligo di esporre un  cartello – possibilmente a colori –  che indichi il divieto di gioco per i minori delle dimensioni minime del formato A4 (mm. 210 x 297). Il cartello dovrà essere scritto nelle seguenti quattro lingue: in italiano, inglese, francese e spagnolo. Il fac-simile del cartelllo è scaricabile tra gli allegati.
  • obbligo di esporre un ulteriore cartello contenente le informazioni che consentano al giocatore di effettuare un autotest teso a individuare la possibilità di rischio che lo stesso corre di essere un giocatore problematico o patologico o che comunque abbia necessità di rivolgersi a personale specializzato. Tale cartello deve avere le dimensioni minime di cm. 30 x 40 per i locali che ospitano singoli apparecchi o che effettuano la vendita di lotterie istantanee, e di cm. 50 x 70 per le sale dedicate. I file esecutivi per la stampa – da effettuarsi obbligatoriamente a colori –  sono scaricabili tra gli allegati o ritirabili presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Bergamo, situato in Piazza Matteotti 3 dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
  • divieto di esporre all’interno e all’esterno dei locali di cartelli, di manoscritti, immagini e/o proiezioni che pubblicizzino le vincite appena o storicamente avvenute. Pertanto, a decorrere dal 19 giugno 2016,  tali strumenti di comunicazione dovranno essere rimossi.

 

PressGiochi