26 Settembre 2020 - 18:03

Bergamo: sanzione di mille euro per una sala giochi attiva ‘fuori orario’

Due agenti della Polizia Locale in borghese nella serata di mercoledì 20 giugno, intorno alle 20.35, sono entrati in una sala gioco. Nonostante l’ordinanza del Comune di Bergamo stabilisca il

21 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Due agenti della Polizia Locale in borghese nella serata di mercoledì 20 giugno, intorno alle 20.35, sono entrati in una sala gioco. Nonostante l’ordinanza del Comune di Bergamo stabilisca il divieto di gioco in città in tre fasce orarie (7.30-9.30; 12-14; 19-21), all’interno dell’esercizio vi erano ben sei persone intente a giocare su slot e VLT.

E’ scattata quindi la sanzione di 1.032 euro e la conseguente sospensione dell’attività dell’esercizio per un giorno, come previsto dal regolamento sulla prevenzione e il contrasto delle ludopatie.

Non si tratta della prima sala gioco sanzionata. Nei primi giorni di luglio si sono avviate le quotidiane operazioni di controllo da parte della Polizia Locale: appena sono entrati in vigore il regolamento e la relativa ordinanza era stato sanzionato un altro punto di gioco. La maggior parte degli esercizi controllati, comunque, ha dimostrato di seguire le nuove disposizioni comunali, rispettando la regolamentazione e il divieto di gioco nelle tre fasce orarie quotidiane, chiudendo gli esercizi o spegnendo slot e Vlt.

PressGiochi