24 Settembre 2020 - 02:43

Bergamo. Locali aperti un’ora in più, ma solo se privi di slot

I locali della movida bergamasca potranno rimanere aperti un’ora in più, a patto che siano insonorizzati e privi di slot machine. Lo prevede la bozza di regolamento per la convivenza

22 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

I locali della movida bergamasca potranno rimanere aperti un’ora in più, a patto che siano insonorizzati e privi di slot machine. Lo prevede la bozza di regolamento per la convivenza tra residenti, locali (bar, pizzerie, kebab) e svago. Passato in Giunta il 21 maggio, sarà votato dal Consiglio comunale intorno alla metà di giugno.

Nel documento ci sono regole che valgono per tutti i locali della città, ma sono previste delle restrizioni (come la chiusura a mezzanotte e mezza) tramite ordinanza, per i casi problematici, come Borgo Santa Caterina. Non è escluso che lo strumento venga esteso ad altre zone, «come via Moroni e Previtali – spiega Gandi –. Dei gruppi di lavoro faranno una fotografia della situazione».

Per ottenere il «bonus» di un’ora, i locali devono impegnarsi in buone pratiche: dalla pulizia delle aree adiacenti agli steward, dell’insonorizzazione, alla non presenza di slot machine.

PressGiochi