22 Settembre 2020 - 12:00

Bergamo. Contro il coprifuoco serve accordo anti-slot con il comune, ma solo tre esercizi aderiscono

Sono solo tre i locali che per ora hanno aderito al progetto del Comune di Bergamo allegato all’ordinanza per limitare i disagi causati dalla movida. Il provvedimento restrittivo del Comune

10 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sono solo tre i locali che per ora hanno aderito al progetto del Comune di Bergamo allegato all’ordinanza per limitare i disagi causati dalla movida.

Il provvedimento restrittivo del Comune prevede infatti la chiusura delle serrande a mezzanotte e mezza, che può essere posticipata all’una e mezza sottoscrivendo un accordo con l’amministrazione che include tra le altre cose, la rinuncia all’installazione delle slot machine.

Secondo quanto richiesto dall’amministrazione, per ritardare il coprifuoco, è necessario rispettare una serie di parametri per limitare il rumore: insonorizzazione dei locali, allestimento di un punto di wifi gratuito, messa a disposizione di spazi per artisti o attività culturali, convenzione con parcheggi nelle aree limitrofe, non presenza di slot machine, organizzazione di navette entro l’orario di esercizio”.

PressGiochi