26 Settembre 2020 - 18:03

Bergamo. Approvato dal Consiglio il nuovo regolamento sul gioco d’azzardo

Come atteso, il Consiglio comunale di Bergamo ha approvato all’unanimità il nuovo regolamento per ridurre l’impatto del gioco d’azzardo. Un gran lavoro di squadra che affonda le proprie radici in

06 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Come atteso, il Consiglio comunale di Bergamo ha approvato all’unanimità il nuovo regolamento per ridurre l’impatto del gioco d’azzardo.

Un gran lavoro di squadra che affonda le proprie radici in quello già svolto durante lo scorso mandato a livello locale e nella legge regionale approvata nel 2013. A coordinarlo il capo di gabinetto Cristophe Sanchez, con il coinvolgimento di esperti quali Maurizio Fiasco e Simone Feder che hanno coordinato la ricerca commissionata da Palazzo Frizzoni e che ieri sera hanno partecipato alla seduta per sottolinearne i risultati più importanti. Una ricerca che, incredibilmente, non ha precedenti in Italia.

Il regolamento – che riguarda tutte le tipologie di gioco esclusi bingo, Lotto e Superenalotto – si propone di limitare questa proliferazione intervenendo su più fronti: vengono tutelate innanzitutto le fasce orarie tradizionalmente dedicate alle relazioni interpersonali e famigliari imponendo la chiusura delle sale slot e vietando la vendita dei vari gratta e vinci negli esercizi che si trovano nel raggio di 500 metri dai cosiddetti luoghi sensibili tra le 7,30 e le 9,30, dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 21.

Ferme restando le leggi regionali, impone inoltre – per l’installazione di slot e apparecchi analoghi – una distanza minima di 100 metri da banche, sportelli automatici e compro oro. Un altro giro di vite, infine, in tema di promozione di nuovi locali per il gioco d’azzardo, di pubblicità delle vincite e di allestimento delle slot anche in luoghi privati. Tutti d’accordo, opposizioni comprese.

 

PressGiochi

 

Bergamo. Gori presenta un regolamento contro tutti i giochi, tranne il Bingo, Lotto e Totocalcio – Il Regolamento